SILVI

Sel: «che futuro per gli ex lavoratori di Silvi Servizi?»

Il gruppo presenterà tre questioni al Consiglio comunale di domani

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1467

 Sel: «che futuro per gli ex lavoratori di Silvi Servizi?»
SILVI. Ex dipendenti di Silvi Servizi, lavoratori Asu, salvaguardia del centro storico della città.

Sono gli argomenti che il gruppo Sel (Sinistra Ecologica e Libertà) sottoporrà domani al Consiglio comunale di Silvi.

CHE FUTURO PER GLI EX LAVORATORI DI SILVI SERVIZI?
Il gruppo chiederà al Consiglio comunale di impegnarsi per reintegrare gli ex lavoratori di Silvi Servizi, società in house liquidata.
La società, ricorda Sel, «è stata creata per dare lavoro a tutti gli ex lavoratori della cooperativa Futura Vomano». Il 31 maggio scorso il Comune ha messo fine a tutti i contratti di lavoro sia diretti che indiretti. Il 27 luglio il Consiglio ha impegnato sindaco e Giunta a salvaguardare i posti di lavoro ai dipendenti della società in house.

LAVORATORI ASU
Un’altra questione riguarda gli ex lavoratori Asu (socialmente utili) in forza presso il Comune. Il 30 giugno 2012 sarebbe scaduta la mobilità in deroga per gli undici lavoratori Asu ma il Consiglio comunale, il 27 giugno, ha impegnato sindaco e Giunta a concedere un mese di proroga per i lavoratori. Il 31 luglio scorso quindi i dipendenti hanno perso il sussidio pari a circa 600 euro mensili.
«Il sindaco, l’assessore alle politiche sociali, la Giunta comunale che cosa stanno facendo?», chiederà Sel, «sono state individuate le forniture, da società di servizi o cooperative al Comune di Silvi, adatte ad un reimpiego esterno e duraturo per i lavoratori?».

CENTRO STORICO
Il gruppo chiederà, infine al Comune, informazioni sulla salvaguardia del centro storico.
«Quali sono le intenzioni sulla Loggia (data di inizio lavori, durata e fine)? E sulla zona S. Lucia?», chiederà il gruppo, «ci sarà una manutenzione straordinaria del campetto di calcio? Riprenderà la manutenzione del centro storico, almeno quella ordinaria? Il sindaco, l’assessore ai lavori pubblici e la Giunta ritengono opportuno produrre un piano di interventi (ordinari e straordinari), per salvaguardare e valorizzare Silvi Paese?».
m.b.