LA BEFFA

Pescara, «bilancio approvato». Ma è una ‘bufala’ del Pd

Annuncio dato con troppa fretta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4497

Pescara, «bilancio approvato». Ma è una ‘bufala’ del Pd
PESCARA. Ore 13.30: il capogruppo del Pd annuncia la chiusura dei lavori in Consiglio e l’approvazione del bilancio.

Non solo, esalta il lavoro fatto dal Partito Democratico e illustra gli emendamenti presentati e approvati. Ma è troppo presto. Il comunicato stampa, infatti, con tanto di salti di gioia e complimenti a se stessi per il lavoro svolto, è arrivato in mano alla maggioranza…. mentre i consiglieri erano ancora in assemblea.
Nulla di deciso, ancora, e lavori ancora in corsa.
«Apprendiamo dalla stampa», commenta il capogruppo del Pdl, «che alle 13.30 avremmo approvato il bilancio di previsione. Peccato che siamo ancora tutti impegnati nell’esame e nell’approvazione degli emendamenti al bilancio che dunque non è ancora stato approvato. A quanto pare la fretta ha giocato davvero un brutto scherzo al consigliere Di Pietrantonio che dopo 40 giorni di ostruzionismo comincia a dare segni di affaticamento».
Così dai banchi della maggioranza i consiglieri sono tutti sobbalzati dalla sedia, dove ormai si trovano da 40 giorni per approvare Imu, Piano Triennale e bilancio.

Alle 13.40 al capogruppo del Pdl è stato consegnato un comunicato nel quale Di Pietrantonio ha annunciato che il bilancio era già stato approvato, cantando poi le lodi dei propri emendamenti.
«A questo punto, non comprendiamo perché siamo ancora tutti in aula per esaminare gli emendamenti propedeutici all’approvazione del bilancio. Non solo: l’Assemblea non ha ancora neanche finito di esaminare gli stessi emendamenti che Di Pietrantonio spaccia già come ‘approvati’».
E quella nota ha suscitato l’ilarità dell’aula, oltre che lo sconcerto per il comportamento definito «poco responsabile di un capogruppo che dovrebbe meglio misurare le notizie diffuse all’esterno del Palazzo per non pregiudicare la propria attendibilità».