I DUBBI

Vasto, servizi pubblici prorogati a privato. Tempi scaduti ma nessuna gara

La società Aipa ha gestito per conto del Comune di Vasto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1526

Vasto, servizi pubblici prorogati a privato. Tempi scaduti ma nessuna gara
VASTO. «Ha preferito prorogare il contratto al privato. Ora che il contratto è scaduto non ha provveduto (per ora) ad espletare la procedura di gara».

Siamo a Vasto. A parlare è il gruppo Progetto per Vasto.
La società Aipa di Milano ha gestito tramite proroga i servizi di accertamento, liquidazione e riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità, dei diritti sulle pubbliche affissioni, della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (Tosap), della aree di sosta a pagamento, per conto dell'Ente.
La delibera di Giunta municipale n° 391 del 29.12.2011 ha autorizzato la società ad operare fino al 30 giugno 2012. Si tratta di una seconda proroga per la verità, precisa il gruppo, «visto che il primo contratto è iniziato nel 2002 e terminato nel 2005».
Secondo Progetto per Vasto la società Aipa s.p.a. «ha gestito di fatto ed in regime di proroga tutte le attività di servizio, nonostante la normativa vigente in materia di contratti pubblici imponesse agli Enti locali l’espletamento di procedure pubbliche di gara per l’affidamento dei servizi del tipo su elencati».
Lo scorso aprile il consigliere di Progetto per Vasto  ha presentato un’interrogazione con la quale chiedeva all’amministrazione che cosa intendesse fare in vista della scadenza del contratto con il privato. L’ Ente ha risposto, secondo quanto riporta il gruppo, che i tempi sarebbero stati rispettati e che, quindi, entro il 30 Giugno, sarebbero stati pubblicati ben due bandi distinti: uno per i parcheggi a pagamento e l’altro per le pubbliche affissioni, pubblicità e Tosap. «Oggi, a contratto scaduto nulla si è ancora mosso», denuncia il consigliere.
Puntuale invece dal 1° luglio, il pagamento per i parcheggi nelle strisce blu di Vasto marina. «Un salasso per cittadini e forestieri che nel weekend si riversano sul litorale vastese».