IL CASO

Circo a Francavilla e quel presunto divieto di spettacoli con animali

L’ Associazione culturale Buendia chiede controlli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2297

Circo a Francavilla e quel presunto divieto di spettacoli con animali
FRANCAVILLA AL MARE. Esiste ancora la mozione che vieta gli spettacoli circensi con animali a Francavilla? E se esiste dove si trova?

La denuncia parte da Moreno Bernini dell’associazione culturale Buendia preoccupata per l’imminente evento circense fissato il 21 giugno in città. L’associazione ha ricordato l’esistenza di una mozione votata a maggioranza dal consiglio comunale nel 1994 che vietava sul territorio cittadino spettacoli con animali. La mozione è sopravvissuta all’ex sindaco Angelucci che non riuscì ad annullarla. Successivamente in città i circhi con animali hanno continuato ad essere autorizzati.
L’associazione ha chiesto al sindaco, all’assessore all’Ambiente di verificare l’esistenza del divieto. Ad ogni modo, ha ricordato Bernini, è importante che i Comuni attrezzino le aree di tutti i servizi necessari: acqua, ombreggiamento per gli animali e corretto smaltimento dei rifiuti organici degli stessi, per i circhi che ne facciano richiesta e che siano nelle condizioni di essere autorizzati.
In particolare è necessario controllare e verificare le necessarie condizioni igieniche ambientali dei luoghi, in particolare dell’area privata di via Maiella (scelta spesso come luogo per questi eventi).
A quanto risulta, secondo Bernini, «l’area privata in via Maiella non rispondere a tutti i requisiti sanitari e logistici».
L’anno scorso in contrada Maiella, ha detto il rappresentante di Buendia, «dopo la presenza di due circhi con animali e la loro partenza, i cittadini ci denunciarono l’abbandono di enormi sacchi dal contenuto incerto e successivamente, nel mese di agosto, vi fu una vera e propria invasione di mosche nella zona di via Maiella e strade limitrofe».