AMMINISTRATIVE 2012

Parte il Cialente bis, Benedetti eletto presidente del consiglio

Questa mattina il giuramento del sindaco

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1898

Parte il Cialente bis, Benedetti eletto presidente del consiglio
L’AQUILA. Il consiglio comunale, riunito nella prima seduta a palazzo dell’Emiciclo, si è aperto con un minuto di silenzio in memoria di Angelo Onorato, medico e amministratore prematuramente scomparso.

Dopo la proclamazione degli eletti e il giuramento solenne del sindaco, Massimo Cialente, l’assemblea ha proceduto all’elezione del presidente.
È stato riconfermato Carlo Benedetti, del Pd, presidente uscente, che ha ottenuto 23 preferenze. Due sono andate a Ettore Di Cesare (Appello per L’Aquila), una a Fabio Cortelli (L’Aquila Oggi), 7 a Sergio Ianni (Pd), mentre c’è stata una scheda bianca. Vice Presidenti sono stati eletti Ermanno Giorgi (Api), con 17 voti, e Roberto Tinari (Mpa), con 12 voti.
«Ringrazio l’assise – ha dichiarato il presidente Benedetti – che mi ha confermato la fiducia. Io sarò il presidente di tutti, poiché ritengo che, soprattutto in questo momento, si debba rispettare l’istituzione del Consiglio comunale, come espressione più alta della rappresentanza cittadina. Vorrei ricordare a quest’assemblea il dovere morale di mantenere sempre il doveroso senso di sobrietà. Ognuno dovrà portare il proprio “granello di sabbia” per la ricostruzione, impiegando tutto il proprio sapere, il proprio impegno e il proprio entusiasmo. Siamo in una fase in cui l’asse è tornata finalmente in discesa ma i problemi sono tanti e questa assemblea avrà il difficile compito di traghettare la città verso il recupero della propria vita e del proprio sentirsi di nuovo una comunità».
Si è votato anche per la composizione della Commissione elettorale del Comune. La votazione ha portato alla nomina di Vito Colonna dell’Mpa (8 preferenze), Sergio Ianni (10 preferenze) e Giuseppe Ludovici dell’Api (9 preferenze). 


«Un augurio a tutti per il lavoro che ci aspetta – ha dichiarato il sindaco Massimo Cialente durante il suo intervento in aula, nel corso del quale ha presentato la giunta comunale – L’esecutivo – ha spiegato il primo cittadino - è stato scelto secondo criteri che sono in parte legati alla necessità di garantire continuità nei processi amministrativi e gestionali, in parte volti ad assicurare adeguata rappresentanza alle liste cui i cittadini hanno accordato la propria fiducia e, infine, connessi alla volontà di conferire maggiore funzionalità e organizzazione a determinati comparti dell’amministrazione, da cui l’accorpamento di alcune deleghe che, nella precedente legislatura, erano distribuite tra più assessori. Mi riprometto, inoltre, di individuare alcuni settori da affidare, attraverso il conferimento di deleghe specifiche, ai consiglieri, secondo un’esperienza maturata già nella precedente consiliatura e che ha portato al raggiungimento di risultati molto soddisfacenti».
Durante il consiglio è stata ricevuta una delegazione dell’ambasciata di Haiti, che ha voluto rivolgere un saluto alla comunità aquilana, cui l’accomuna la drammatica esperienza del sisma, dopo il terremoto che ha colpito l’isola nel gennaio del 2010.