AMMINISTRATIVE

Consiglio L’Aquila, scoppia il caso Mancini che non viene proclamato consigliere

Mascitelli: vittima di una interpretazione sbagliata della norma

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3242

Angelo Mancini

Angelo Mancini

L’AQUILA. Nella proclamazione dei 32 consiglieri comunali eletti a L’Aquila manca il nome di Angelo Mancini

Doccia fredda per il candidato sindaco dell'Idv al primo turno, ''apparentato'  con il sindaco eletto Massimo Cialente al ballottaggio nonostante gli screzi del passato. Alla fine l’Italia dei Valori ha deciso di sostenere il sindaco uscente al secondo turno ma oggi scopre che il proprio uomo resterà fuori dal Consiglio comunale.
Interpellato su questa ''anomalia'', Angelo Mancini ha ipotizzato che si possa trattare di un errore tecnico.
L'avvocato Pezzopane ha già richiesto all'Ufficio centrale il relativo verbale. All'IdV risulta che la proclamazione sia avvenuta tenendo conto solo della prima parte del verbale, ignorando la seconda relativa all'''apparentamento''. Di certo, l'elenco dei proclamati ha destato sorpresa; potrebbe essere quindi rivisto e modificato.
Al posto di Mancini potrebbe entrare, invece, Fabio Cortelli della Lista L’Aquila Oggi che ha ottenuto 86 voti e che al secondo turno ha stretto l'apparentamento con Massimo Cialente.
«Mancini – ha spiegato il senatore dell’Italia dei Valori Alfonso Mascitelli – è stato vittima, secondo noi e secondo alcune sentenze del Consiglio di Stato, di una interpretazione sbagliata della norma elettorale e su questo aspetto vi sono le sedi competenti in cui far valere le proprie ragioni». Ma secondo il senatore resta il dato politico di fondo: «non può restare fuori dalle istituzioni cittadine chi ha rappresentato la posizione distintiva dell’Italia dei Valori e, in un momento difficile in cui L’Aquila ha bisogno di un governo fatto di competenze,  Angelo Mancini ha tutte le caratteristiche per assolvere a questo compito».
Solo in caso di espressa rinuncia dell’interessato, i candidati ed il circolo cittadino hanno piena e totale autonomia nella scelta che vorranno fare dei propri rappresentanti.
 «Se oggi vogliamo dare all’apparentamento che c’è stato tra l’Idv e  il sindaco Cialente il vero significato il candidato naturale a rappresentare l’Italia dei Valori nella nuova giunta comunale è Angelo Mancini», chiude Mascitelli. «Competenza e autonomia di giudizio sono una garanzia per tutti a cominciare dallo stesso sindaco Cialente, che ha bisogno in questo momento soprattutto di chi porta un valore aggiunto».