AMMINSTRATIVE 2012

Elezioni Montesilvano, grillini fuori dal Consiglio comunale in ogni caso

Smentite le ipotesi del centrosinistra

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3040

Elezioni Montesilvano, grillini fuori dal Consiglio comunale in ogni caso
MONTESILVANO. L’ultimo scorcio di campagna elettorale a Montesilvano si avvita su una polemica che tira per la giacca i grillini.

Nei giorni scorsi l’Idv e le liste collegate a Di Mattia avevano fatto sapere che in caso di vittoria del centrosinistra sarebbe entrato in Consiglio anche un esponente del Movimento 5 stelle. Ma la notizia è infondata. Il giovane Manuel Anelli che ha raccolto 1.257 voti (4,7%) resterà fuori dal Palazzo di città comunque.
Il movimento 5 stelle, così come su indicazione di Beppe Grillo, non ha preso parte agli apparentamenti degli ultimi giorni e oggi è proprio Anelli, alla vigilia del voto, a smentire categoricamente l’ipotesi di ingresso in Consiglio: «non c’è niente di più falso», dice. «Purtroppo, allo stato dei fatti, secondo i nostri calcoli, sia che vinca Di Mattia, sia che vinca la Musa, nessuno del Movimento 5 Stelle di Montesilvano entrerà. A parte ciò, ribadiamo che noi non ci schieriamo con nessuno dei due candidati in lizza. Gli stessi rappresentano, specularmente, i soliti interessi clientelari della classe politico-affaristica montesilvanese dalla quale noi, come movimento di cittadini, siamo totalmente estranei. Se ancora non l'aveste capito noi siamo oltre queste persone. E mai potremmo appoggiare, direttamente od indirettamente, questa classe politica che si ricicla ogni 5 anni ma che, alla fine, è tutta uguale».
Anche Marco Fars di Rifondazione (il partico restare fuori dal Consiglio ) smentisce questa possibilità: «in caso di vittoria di Di Mattia i grillini avendo il decimo quoziente occuperebbero l'ultimo seggio spettante alle minoranze? La cosa è palesemente falsa. La minoranza ha solo 9 seggi come è evidente dalla sentenza del Consiglio di Stato 1197/2012».