Pianella, salvaguardia Valle Nora. Il no del sindaco, il sì dei suoi

La maggioranza ha votato all’unanimità la mozione del consigliere Gianni Filippone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2718

Pianella, salvaguardia Valle Nora. Il no del sindaco, il sì dei suoi
PIANELLA. La maggioranza gli ha “disobbedito”. Così l’amministrazione D’Ambrosio di Pianella, nell’assise civica di ieri, ha votato all’unanimità la mozione presentata dal consigliere comunale Gianni Filippone sul piano di salvaguardia della Vallata Nora, disattendendo di fatto la volontà del sindaco.

La questione riguarda la valorizzazione della vallata del Fiume Nora per cui la Provincia di Pescara ha predisposto nel dicembre 2011 un protocollo di intesa. Il sindaco di Pianella, Giorgio D’Ambrosio, «sin da subito si sarebbe mostrato contrario inviando il 20 12- 2011 una nota (a nome della Giunta Comunale e senza nessuna delibera), al Presidente della Provincia di Pescara, in cui comunicava la non approvazione del protocollo d’intesa senza specificare nessuna motivazione a riguardo».
La Provincia di Pescara successivamente ha anche promosso un incontro (a cui i Comuni di Pianella, Catignano e Rosciano non hanno partecipato) con i sindaci dei Comuni del Comprensorio della Nora per discutere del “Piano di assetto territoriale del sistema vallivo della Nora”.
La linea sposata dal sindaco non ha di certo impedito a Filippone di presentare il 3 maggio scorso una mozione sull’approvazione del “Protocollo d’intesa”. «In quella sede il sindaco», secondo il consigliere, «si è opposto alla sua approvazione, dicendo che il progetto non era ancora finanziato mentre alcuni consiglieri di maggioranza hanno espresso la volontà di votare a favore dopo aver accertato il finanziamento da parte della Provincia di Pescara; l’assessore Marco Pozzi ha proposto il rinvio della mozione in altra seduta».
Dopo aver accertato che la Provincia di Pescara nell’eserciziodi Bilancio Previsionale 2012, ha impegnato la somma di € 20.000,00 destinata per la redazione del piano, Filippone è ritornato alla carica proponendo ieri, con successo, la mozione in Consiglio comunale.
«La motivazione del Protocollo d’intesa», ha chiarito entusiasta Filippone, «è molto importante per il Comune in quanto la città di Pianella vanta dei riconoscimenti da parte di organizzazioni a livello nazionale, come Bandiera Verde, Città Slow, Città dell’Olio e del Vino, quindi ha un territorio di pregio e di risorse naturali da salvaguardare. Inoltre i cittadini di Pianella nell’anno 2010, hanno costituito un Comitato Civico per la“Salvaguardia della vallata del Fiume Nora”, ed hanno presentato al Comune di Pianella una petizione sottoscritta da oltre 500 persone, dimostrando chiaramente la volontà di conservare l’ambiente naturale e di valorizzarlo anche sotto l’aspetto turistico».
m.b.