AMMINISTRATIVE 2012

Beppe Grillo a Montesilvano: «basta con le facce da culo»

Il comico genovese questa sera a Piazza Diaz

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5487

Beppe Grillo a Montesilvano: «basta con le facce da culo»
MONTESILVANO. Presentate le liste ora si parte per la campagna elettorale vera e propria.

E il Movimento 5 stelle parte col botto riuscendosi ad assicurare la presenza di Beppe Grillo che parte con il suo camper per un Tour Elettorale che il 12 Aprile prevede una tappa a Montesilvano (piazza Diaz ore 19.30) per dare il suo appoggio alle liste di Montesilvano e Spoltore.
Dal 9 Aprile al 4 Maggio saranno 26 giorni consecutivi in giro nei 101 comuni nei quali sono presenti le liste del Movimento, un tour dove Beppe Grillo spiegherà perché votare per il Movimento 5 Stelle.
«Spiegherà», anticipano dal movimento, «che i nostri candidati sono cittadini al servizio di cittadini, cittadini stufi di subire lo strapotere di una classe politica corrotta ed incapace che ci ha distrutto la vita, cittadini che vogliono restituire dignità ed efficienza ad istituzioni che ormai servono solo a distribuire favori agli amici degli amici. Ma spiegherà anche che questa volta a Montesilvano e Spoltore il Movimento 5 Stelle c’è e che si batterà per evitare di dover continuare a subire i soprusi di una classe politica degna solo di essere rottamata».
«Comincia una nuova avventura, siamo la carica dei 101», commenta Beppe Grillo. «Sarà un tour per proporre una nuova vita. Basta catastrofi, torniamo a vivere, basta vedere la solita gente, i partiti…che sono morti. Ce l’ho con le persone, con le facce da culo. Ho un senso opprimenti nel vedere padri e madri di questa malattia che vogliono diventare il rimedio. Riappropriamoci delle città. Siamo in tutti i capoluoghi», annuncia Grillo, «è incredibile quello che stiamo facendo senza soldi. Le liste sono certificate, autoproposte e autofinanziate. Sono loro i veri eroi, precari, uomini, donne, vecchi. La nostra è una cosra apocalittica verso una vita diversa».