AMMINISTRATIVE 2012

Spoltore, amministrative 2012. Movimento a 5 Stelle “invita” al voto

«Noi apartitici ma soprattuto incensurati. Non è saggio non votare»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2511

Spoltore, amministrative 2012. Movimento a 5 Stelle “invita” al voto
SPOLTORE. Apartitici ed incensurati. Sono alcuni dei requisiti richiesti per i candidati del Movimento a 5 Stelle in corsa alle elezioni amministrative del 2012.

Il movimento di Beppe Grillo che si è fatto avanti a Spoltore con un proprio candidato sindaco, Carlo Spatola Mayo che non ha perso l’occasione per ricordare le sue linee programmatiche invitando i cittadini a votare. «Non è saggio non votare», ha detto, «demandando ad altri la responsabilità di decidere tra le varie opzioni la meno peggio. Chi non vota si illude forse che il proprio gesto venga interpretato come un gesto di protesta».
Il Movimento 5 Stelle «si oppone agli amministratori rozzi ed arroganti, e per questo la selezione dei candidati prevede regole chiare e stringenti».
Tra i requisiti il candidato non deve essere iscritto a partiti politici e deve essere incensurato, deve accettare spontaneamente di sottostare a regole di tutela del mandato elettorale (vincolo di mandato), ridursi il compenso secondo le indicazioni che verranno impartite al livello nazionale dal Movimento; è necessario che il candidato accetti inoltre il limite massimo di due mandati e non di più perché la politica torni ad essere un servizio reso alla cittadinanza e non più una professione.
Il movimento ha speso anche qualche parola sulla classe dirigente del momento ingessata nella sua casta.
«Chi non vota si illude forse», ha concluso, «che il proprio gesto venga interpretato come un gesto di protesta. Ma da chi? Dalla classe politica attuale, che venderebbe la propria madre per un assegno in più, per un posto di potere, per l’attribuzione di un qualsiasi privilegio? Nessuno, e lo sappiamo tutti, si fermerà a riflettere, quando le astensioni saranno arrivate al 50%, sul senso di un voto in cui un cittadino su due decide di non andare a votare. Si procederà invece alle consuete spartizioni sulla base delle percentuali dei votanti che non rappresentano oramai più niente».
Oltre al candidato sindaco la lista del Movimento è composta da persone di età media è di 38,5 anni.