AMMINISTRATIVE 2012

I Verdi appoggiano De Matteis

«Né destra, né sinistra per una ricostruzione sostenibile»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1573

Giorgio De Matteis

Giorgio De Matteis

L’AQUILA. Alle prossime elezioni amministrative per il Rinnovo del Consiglio Comunale de L’Aquila i Verdi con il proprio logo all’interno di una Lista Civica sosterranno il Candidato Sindaco Giorgio De Matteis.

Per il rinnovo del Consiglio Comunale de L’Aquila, nella storia del partito c’è sempre stata una lista dei Verdi. Negli ultimi anni, con l’uscita dal Parlamento e l’elezione in Abruzzo del solo Consigliere Regionale, Walter Caporale le cose sono un po’ cambiate.
«Siamo diventati meno “interessanti” e nessuno degli attuali amministratori di centrosinistra ha mai tenuto conto delle nostre proposte per la città dell’Aquila, né prima e né dopo il terremoto», dice  Marialucia Santarelli, Coordinatrice regionale dei Verdi, «dopo il terremoto, per una proposta di ricostruzione sostenibile abbiamo coinvolto i nostri esperti nazionali per contribuire a restituire agli aquilani una città sostenibile, a prova di terremoti, nel rispetto della cultura, degli spazi, del verde e dell’ambiente cittadino.  In prossimità delle Primarie del centrosinistra, alla cui partecipazione non siamo stati né chiamati e né coinvolti, abbiamo inviato un programma di 15 punti Verdi per la città a tutti i candidati, sia a quelli che correvano alle Primarie del centrosinistra sia ai candidati di altri schieramenti politici. Il primo a rispondere è stato Giorgio De Matteis, che ci ha chiesto un incontro immediato e ha accettato i punti del nostro programma seppure con qualche riserva sull’istituzione del registro delle coppie di fatto e del voto agli immigrati. Abbiamo apprezzato anche l’onestà intellettuale di chi non fa false promesse pur di accaparrarsi la nostra partecipazione. Tutti gli altri ci hanno ignorato. Non possiamo essere chiamati solo per il voto e non vogliamo più essere in Abruzzo, e in Italia, la stampella di nessuno».
«Ora basta», dice invece il consigliere regionale Walter Caporale, «avremmo voluto sapere in quali cassetti dimenticati e polverosi sono finite le nostre proposte per L’Aquila ed invece tutti ci chiamano perché non dobbiamo abbandonare il centrosinistra aquilano, dimenticando che sono stati i primi ad abbandonare noi. Le minacce degli ultimi 2 giorni servono a poco. Se si è onesti non si ha paura. Ora si lavora con L’Aquila e per L’Aquila con Giorgio De Matteis. Né per la destra, né per la sinistra con la città per una ricostruzione sostenibile».