VERSO LE ELEZIONI

Amministrative Avezzano. Sel: «no a grandi alleanze, sì a grandi idee»

Un programma aperto ai cittadini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2893

Amministrative Avezzano. Sel: «no a grandi alleanze, sì a grandi idee»
AVEZZANO. Preferiscono chiamarle idee.

I rappresentanti del Sel (Sinistra Ecologica e Libertà) del Circolo intercomunale della Marsica Hermann Borghesi, Valeria Feragalli, Simone Guglietti, Augusto di Natale sintetizzano in idee il loro programma elettorale. Tra i punti toccati: ambiente, lavoro, mobilità sociale.
Alla logica dei numeri e delle poltrone Sel contrappone «la forza del cambiamento» ed invita associazioni e cittadini a fare lo stesso con proposte, suggerimenti, innovazioni. 
Tra gli obiettivi cui il gruppo mira c’è l’immediata attivazione della raccolta differenziata “porta a porta”, l’opposizione alla realizzazione di impianti a biomassa che sfruttano il territorio in modo indiscriminato ed il rifiuto di qualsiasi proposta di smaltimento che includa combustione come CDR (Combustibile Derivato dai Rifiuti), ecoballe, cementifici. A tal proposito Sel insiste su un controllo serrato su tutto il territorio comunale  volto a scoprire eventuali discariche e sversatoi abusivi.
 Quanto all’edilizia, il gruppo punta sulla  conservazione di tutti gli edifici storici e dice no alla svendita. La tutela della sicurezza dei lavoratori è un altro tema che sta a cuore a Sel. «Il Comune deve avere a disposizione tutti gli strumenti», dicono, «per evitare che il massimo ribasso previsto per gli appalti pubblici si scarichi sul costo del lavoro e sulla sicurezza dei lavorator».
 Il capitolo “costi della politica” deve prevedere la riduzione delle consulenze esterne (oggi circa 328mila euro solo nel primo semestre 2011 di cui la gran parte per tutela legale) e la riduzione del 10% dei compensi di sindaco e assessori.
Tra gli obiettivi in programma anche la  realizzazione di forme di collaborazione con la camera di Commercio e le Associazioni di categoria per offrire una rete di servizi di accompagnamento all’avvio di progetti professionali e imprenditoriali, così come la creazione di condizioni migliori per permettere alle donne di conciliare lavoro e cura attraverso il potenziamento dei servizi all'infanzia e per gli anziani.
 «Proponiamo il raddoppio dei posti dell'asilo nido comunale», dice il gruppo, «dagli odierni 30 a 60 entro il mandato. L'attuale amministrazione prevede solo il mantenimento dei 30 posti odierni a fronte di una forte crescita della città che ha superato i 40mila abitanti. I bambini tra 0 e 3 anni sono oltre 2mila».
 Riguardo alle opere pubbliche il gruppo insiste sull’ attivazione di un’isola pedonale permanente, la realizzazione di una nuova corsa per gli autobus locali, l’approvazione della costruzione dei due parcheggi interrati di Piazza Matteotti e Piazza Martiri di Capistrello ma con l’impegno di rivedere il progetto della Giunta Floris, il rilancio della stazione ferroviaria e dell’intera linea ferroviaria interna, lo sviluppo di un sistema di trasporti che garantisca il raggiungimento di Roma e di Pescara, in tempi accettabili per i pendolari. Dulcis in fundo la creazione di luoghi d'aggregazione giovanile che diano la possibilità ai ragazzi di riunirsi, discutere e confrontarsi in un luogo pubblico gestito dal comune.
 Quanto alla corsa alle amministrative Sel esprime perplessità. «Quello che emerge», fa notare il gruppo, «è che c’è un’alleanza che va dall’Idv a Fli passando per il Pd, l’Udc, l’Api e altri che, peraltro, in questi anni non si sono distinti per un’efficace opposizione».
 Per la corsa alle amministrative 2012 ad Avezzano  il Popolo della Libertà ha schierato Italo Cipollone, mentre  l’Idv ha puntato su  Giovanni Di Pangrazio (Pd).