L'INCHIESTA

Auto di servizio. Ecco tutti i numeri Comune per Comune

Arta: «le notre sono vetture d’epoca». Opi: «solo uno spazzaneve»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6749

Auto di servizio. Ecco tutti i numeri Comune per Comune
ABRUZZO. I dati relativi alle 1.329 auto di servizio e quelle blu (204) le hanno comunicati direttamente le amministrazioni pubbliche alla FormezPA che ha svolto il censimento su incarico del Dipartimento della Funzione Funzione Pubblica.

Eppure dopo la pubblicazione dei numeri su PrimaDaNoi.it, estrapolati dalle centinaia di schede del Governo, non sono mancate richieste di rettifiche o chiarimenti.
Dal Comune di Opi ci tengono a far sapere che il dato pubblicato dal nostro quotidiano è «sbagliato». Parlavamo di tre auto, 2 Mercedes Ben e 1 Piaggio (come da tabella che alleghiamo). «Gli unici veicoli di proprietà del Comune», spiegano dall’amministrazione pubblica, «sono un Mezzo Unimog spartineve e un Piaggio cassonato per la manutenzione urbana e non si dispone altresì di mezzi in locazione o leasing».
Chi ha comunicato, dunque, la proprietà di tre veicoli ha sbagliato. Sempre dal Comune spiegano che l’unico vigile urbano svolge il servizio con il proprio mezzo privato e il sindaco e i consiglieri, per spostamenti anche lunghi legati a motivi istituzionali, «utilizzano le proprie auto private, sostenendo le spese di viaggio interamente di tasca propria, non essendo più previsti rimborsi spese di sorta».
«Nei nostri piccoli paesi (Opi conta circa 450 abitanti) l'impegno civico è legato esclusivamente alla passione e al volontariato, è già molto difficile lottare quotidianamente per cercare di tenere in piedi i servizi base, visti i ripetuti tagli che dobbiamo subire. Non ci stiamo ad essere additati tra le fonti di spreco».
Mario Amicone, direttore generale dell’Arta, sorride invece alla lettura delle 41 vetture a disposizione dell’Agenzia che dirige. «Per quanto ci riguarda», spiega Amicone, «potremmo quasi allestire un’esposizione di macchine d’epoca con le nostre, tanto sono datate». Delle 41 auto di servizio citate, distribuite tra la sede centrale di Pescara e i distretti (Pescara, Chieti, Teramo, L’Aquila e San Salvo), quasi la metà «ha più di 10 anni di vita, un buon 40 per cento ha un’età compresa tra 4 e 5 anni e le restanti hanno almeno un paio d’anni».
Amicone spiega inoltre che circa l’80 per cento delle vetture (Doblò, Panda e una Nissan) «serve per sopralluoghi presso fabbriche, discariche o altri luoghi che non sono raggiungibili agevolmente con i mezzi pubblici: le altre automobili vengono impiegate dai 250 dipendenti dell’Agenzia per i trasferimenti all’interno del territorio regionale e solo saltuariamente per trasferte più lunghe. In un anno ammontano a 500mila i chilometri percorsi complessivamente, con una media di 12mila per ciascun mezzo».
«Il personale che lavora nelle sedi pescaresi – sottolinea Amicone - ha anche a disposizione una bicicletta, purtroppo l’unica rimasta visto che l’altra ci è stata rubata».
Il presidente spiega inoltre che « vige già da tempo un meccanismo di controllo interno basato sulla registrazione di orari e chilometri relativi ad ogni spostamento del singolo dipendente»

DAL PARCO
Il parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga conferma il numero pubblicato nella nostra inchiesta (18) e spiega che le vetture vengono utilizzate per «l’espletamento delle sue attività, ivi compresa la sorveglianza, le necessità di sopralluogo, controllo e servizio su un territorio che si estende per 150.000 ettari».
Dei 13 con cilindrata superiore ai 1900 cc che vengono di norma utilizzati dai Servizi nei differenziati sopralluoghi ed azioni sul campo e, quotidianamente, dagli operai negli interventi di riqualificazione in zone prevalentemente montane e spesso impervie, 2 sono stati assegnati dal Ministero dell’Ambiente, mentre i restanti 11, acquistati dal Parco, sono stati immatricolati negli anni 1998 – 2001 ed appaiono ad oggi molto deteriorati per le notevoli percorrenze effettuate e realmente obsoleti.
A disposizione degli uffici dell’Ente, che non possiede auto di rappresentanza, sono 3 Fiat Panda (delle quali 2 risalenti agli anni Novanta), una Smart assegnata dal Ministero ed una Fiat Punto del 2001.
«Un chiarimento dovuto – secondo la direzione del Parco – giacché l’Ente persegue costantemente finalità di trasparenza e moderazione uniformandosi pienamente, del resto, alle indicazioni che giungono dagli Enti di controllo in merito al contenimento della spesa»

GLI ALTRI COMUNI
E se avevamo già reso noti il numero di auto di servizio dei Comuni principali, ecco adesso i dati dei Comuni ‘minori’ che hanno ha disposizione almeno una vettura.
In cima alla classifica c’è Oricola (6 auto di proprietà, 4 con cilindrata superiore a 1.900, 3 Fiat, 1 Mercedes, 1 Toyota e una non specificata), seguono Tocco Da Casauria (5 Fiat, una con autista), Guardiagrele, (5 auto di proprietà, 4 delle quali con e senza autista: 3 Fiat, una Lancia e una Rover), Barisciano (4 di proprietà di cui 1 con cilindrata superiore a 1.900. tutte e 4 Fiat senza autista). Isola del Gran Sasso, (4 auto, tra cui 3 Fiat ed una Suzuki), Alba Adriatica, (3 Fiat in uso con o senza autista)
A seguire Città Sant’Angelo (3 di proprietà delle quali 1 con uso non esclusivo con autista), Fossacesia (3: 2 Fiat e 1 Peugeot), Pratola Peligna (3 di cui 2 Fiat e Una Lancia). Pizzoli, (3 auto, di cui 2 Fiat ed 1 Opel senza autista), Colonnella, (3 Fiat senza autista), Pettorano Sul Gizio (3 Fiat, tra cui 2 con e senza autista e 1 senza autista).

2 AUTOVETTURE DI SERVIZIO A TESTA
Loreto Aprutino (2 Fiat senza autista), Scurcola Marsicana (2 Fiat di proprietà con cilindrata tra 1.100 e 1.599 cc entrambe senza autista), Pereto (2: una Fiat e 1 Nissan, una di proprietà e l’altra in comodato), Morino (2 Fiat di proprietà), Poggio Picenze (2 Fiat con e senza autista di proprietà), San Vincenzo Valle Roveto (2 Fiat senza autista), Raiano, (2 Fiat senza autista), Nocciano, (1 Fiat e 1 Alfa Romeo senza autista), Picciano (2 Fiat senza autista), Castel Frentano, (2 auto, una Fiat e una Nissan senza autista), Roccaspinalveti, (2 Fiat senza autista), Casalbordino, (2 Fiat senza autista), Scerni, (2 Fiat senza autista), Cermignano, (2: 1 Fiat e 1 Seat, senza autista), Castiglione Messer Raimondo, (2 auto: 1 Fiat ed 1 Nissan senza autista ma il Comune compare nuovamente nell'elenco, poco più avanti con zero auto). Poi ancora
Civitella del Tronto, (2 Fiat senza autista), Tossicia, (2 Fiat senza autista), Castilenti (2 Fiat, una senza autista e una con e senza autista), Casoli, (2 Fiat senza autista), Alanno (2 Fiat senza autista), Mosciano (2 Fiat senza autista), Corropoli (2 Fiat senza autista), Ancarano (2 Fiat senza autista),

1 VETTURA DI SERVIZIO A TESTA
Miglianico (1 Fiat senza autista), Lama dei Peligni (1 Fiat senza autista), Arsita (1 Fiat senza autista), Rocca Pia (1 Fiat senza autista), Cerchio, (1 Fiat senza autista), Massa d’Albe (1 Fiat senza autista), Bisenti (1 Fiat di proprietà senza autista), Arielli (1 Fiat senza autista), Ortucchio (1 Fiat senza autista), Pescina, (1 Fiat senza autista), Rocca San Giovanni (1 Fiat senza autista), Torricella Peligna, (1 Fiat senza autista), Serramonacesca, (1 Alfa Romeo senza autista), Ortona dei Marsi (1 Renault), Fara San Martino, (1 Fiat senza autista), Vicoli, (1 Fiat senza autista), Villa Celiera (1 Fiat senza autista), Giuliano Teatino, (1 Fiat senza autista), Canosa Sannita, (1 Fiat senza autista), Bucchianico, (1 Toyota senza autista), Fraine, (1 Fiat senza autista), Casalincontrada, (1 Fiat senza autista), Torrevecchia, (1 Lancia senza autista), Torano Nuovo, (1 Fiat senza autista),
Cortino, (1 Fiat senza autista), Rocca Santa Maria, (1 Fiat senza autista), Scafa, (1 Fiat senza autista),
Roccamorica, (1 Fiat senza autista), Cellino Attanasio, (1 Fiat senza autista), Morro D'oro, (1 Fiat senza autista), Manoppello, (1 Fiat senza autista), Orsogna, (1 Fiat senza autista), Treglio (1 Fiat senza autista), Torrebruna (1 Fiat senza autista), Rivisondoli, (1 Mitsubishi), Pacentro (1 Fiat senza autista).

64 COMUNI SENZA AUTO DI SERVIZIO
Sono invece 64 i Comuni che dal censimento non risultano avere a disposizione alcuna vettura di servizio: Pennadomo, San Giovanni Lipioni, Colledimezzo, Montenerodomo, Lettomanoppello, Guilmi, Casacanditella, Carpineto della Nora, Roccamontepiano, Castel Del Monte, Sant'Eusanio Forconese, Basciano, Cagnano Amiterno, Colledara, Castellalto, Canzano, Pietracamela, Sant'Eufemia a Maiella, Salle, Corvara, Altino, Pietraferrazzana, Fallo, Roccascalegna, Borrello, Paglieta, Archi, San Benedetto dei Marsi, Roio del Sangro, Gioia dei Marsi, Ateleta, Civitella Alfedena, San Buono, Castel di Ieri, Farindola, Turrivalignani, Molina Aterno, Bisegna, Gagliano Aterno, Balsorano, Canistro, Santa Maria Imbaro, Capestrano, Carapelle Calvisio, Atri, Campotosto, Aielli, Bolognano, Abbateggio, Santo Stefano di Sessanio, Ripa Teatina, Villa Magna, Scoppito, Caporciano, Tornimparte, Prata D'Ansidonia, Villa Santa Lucia, Fagnano Alto, Bugnara, Carunchio, Castiglione Messer Marino, Schiavi d'Abruzzo, Tufillo, Acciano.