POLITICA

Elezioni Montesilvano, è nato ‘Il Polo per l’alternativa’. Maragno candidato sindaco

Tre lauree e voglia di riscatto: «basta alla pessima fama di Montesilvano»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4946

 Elezioni Montesilvano, è nato ‘Il Polo per l’alternativa’. Maragno candidato sindaco
MONTESILVANO. E’ stato presentato oggi alla stampa il Polo per l’Alternativa che ha ufficializzato la candidatura di Francesco Maragno a sindaco per la coalizione.

Fanno parte della coalizione a sostegno del candidato: Futuro e libertà, Fli, Movimento per le Autonomie, Mpa, l’Alleanza per l’Italia, Api, Partito Repubblicano Italiano, Pri, e la lista civica Democrazia e libertà.
L’accordo «si fa interprete del cambiamento». «Sono per una politica che realizzi un progetto per una città migliore a vantaggio di tutti – ha dichiarato il candidato sindaco Francesco Maragno – voglio realizzare il sogno di tanti cittadini di poter vivere in una città accogliente che possa offrire un futuro dignitoso ai propri figli». «Basta con gli accordi che privilegiano pochi», ha aggiunto, «basta con questa pessima fama che si è conquistata Montesilvano a causa delle innumerevoli inchieste giudiziarie, basta con una città preda degli affarismi, basta con una città delusa dalle promesse che la politica ha creato con le parole. Non ho intenzione di fondare la mia campagna elettorale sulle disgrazie giudiziarie altrui, sarebbe troppo facile ma soprattutto non è il mio stile. Preferisco parlare di idee e progetti per la mia amata città».
«Francesco Maragno è il candidato che ha ottenuto un consenso unanime ed un grande apprezzamento – ha dichiarato Oscaro Biferi coordinatore cittadino di Fli (ex Udc espulso dal partito) – in virtù di un curriculum vitae di estremo spessore e per qualità umane e professionali. Dopo un lungo e nevoso inverno parte da qui la primavera di Montesilvano».
Sono intervenuti alla presentazione Daniele Toto, vice coordinatore nazionale di Futuro e libertà, Maurizio Teodoro responsabile nazionale enti locali Futuro e libertà, Mirco Velluto coordinatore provinciale di Futuro e libertà, Giulio Petrini responsabile Movimento per le Autonomie Montesilvano, Loris Di Giovanni, responsabile del Partito repubblicano, Loredana Di Lorenzo della segreteria regionale dell’Alleanza per l’Italia e Fabrizio treccia segretario Api Montesilvano, Leo Brocchi responsabile della lista civica Democrazia e libertà.

CHI E’ MARAGNO
Francesco Maragno, dal 2007 ricopre la carica di consigliere comunale presso il Comune di Montesilvano dove è stato anche presidente della Commissione Statuto e Regolamenti prima di dimettersi visti i contrasti con la maggioranza a causa di «bilanci fin troppo creativi, mancanza di trasparenza in tanti iter amministrativi». 39 anni, nato a Matera, di professione Ispettore della Guardia di Finanza. Laureato in Giurisprudenza dopo la laurea si è trasferito a Torino con incarico di responsabile del personale in una Compagnia della Guardia di Finanza. Successivamente si è iscritto nuovamente all'Università e ha conseguito la Laurea in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione presso l'Università degli Studi di Torino. Qualche anno più tardi è arrivata anche la terza laurea in Economia e Management presso l'Ateneo di Chieti-Pescara. L'attività professionale lo porta in Calabria, inserito presso il G.I.C.O. (Gruppo Investigazione sulla Criminalità Organizzata) dove si occupa di antiriciclaggio, normativa antimafia e dove gli vengono tributati encomi ed elogi per lodevole comportamento in servizio e per i risultati operativi conseguiti.
Mai appagato dalla propria sete di conoscenza, si iscrive, frequenta e consegue un Master di specializzazione in Diritto del Lavoro, Contenzioso del Lavoro e Relazioni Sindacali.
A tutt'oggi è cultore della materia ed assistente universitario in Diritto del Lavoro presso la Facoltà di Scienze Manageriali dell'Università di Pescara e continua la propria attività di Ispettore della Guardia di Finanza presso la sede di Teramo. Nel 2008 pubblica un libro dal titolo “Il Personale negli Enti Locali” edito dalla Pubblica Editrice, testo utilizzato da moltissime amministrazioni comunali.