VERSO LE ELEZIONI

Primarie centrosinistra, Calderoni e Festuccia sfidano Cialente

Tre i candidati fino a questo momento

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1718

Primarie centrosinistra, Calderoni e Festuccia sfidano Cialente
L’AQUILA. A L’Aquila fervono i preparativi per le primarie del centrosinistra in vista della elezioni amministrative del 6 maggio 2012.


L’AQUILA. A L’Aquila fervono i preparativi per le primarie del centrosinistra in vista della elezioni amministrative del 6 maggio 2012.
Al momento sono 3 i candidati in corsa: l'avvocato Vincenzo Calderoni (attuale difensore civico al Comune de L’Aquila), ultimo in ordine di tempo ad aver annunciato la propria presenza, il sindaco uscente Massimo Cialente e il primario dell’ospedale San Salvatore Vittorio Festuccia. La ‘sfida’ si terrà il 4 marzo prossimo, solo uno verrà eletto come rappresentante e concorrerà alle amministrative. La coalizione di centrosinistra è ad oggi costituita dal Partito Democratico, da Sinistra Ecologia e Libertà, dal Partito Socialista Italiano, dal Partito dei Comunisti Italiani. I seggi rimarranno aperti dalle ore 8 alle ore 22.
Il programma del centrosinistra si basa su alcuni punti fermi: la fine dei commissariamenti e dei provvedimenti straordinari con il ripristino dei poteri ordinari di decisione alle istituzioni rappresentative democraticamente elette, ai cittadini e alle comunità locali, una nuova strumentazione urbanistica che rimetta ordine sia nella periferia aquilana che nel centro storico e prediliga un modello di sviluppo a crescita zero (meno cemento più valorizzazione delle strutture esistenti). E ancora: più ridefinizione e riqualificazione della rete dei servizi sociali, socio-assistenziali e sanitari, la difesa, il rilancio e la valorizzazione dell’università e dell’alta formazione.
Il Comitato per le primarie che si occupa dell’organizzazione delle elezioni è già al lavoro ed ha redatto un regolamento per candidati ed elettori.
Potranno candidarsi al ruolo di aspirante sindaco i cittadini aquilani che abbiano sottoscritto il Manifesto della coalizione verso le amministrative del 2012, il Regolamento ed il Codice di autoregolamentazione per le primarie. La candidatura deve essere consegnata, in forma scritta, al Comitato per le primarie entro e non oltre il 6 febbraio 2012 presso la sede del Comitato per le primarie entro le ore 13.00.
Entro le 24 ore, il Comitato deciderà sull’ammissibilità del candidato e rende noti i nomi dei candidati ammessi alle primarie.
Possono votare alle primarie coloro che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, cittadine o cittadini italiani, dell’Unione europea, di altri paesi in possesso di permesso di soggiorno, residenti nel territorio comunale, che si identificano nella proposta politico programmatica del centrosinistra del 2012. Gli elettori che partecipano alle primarie devono versare, al momento del voto, una quota di almeno 1 euro per coprire i costi sostenuti nella gestione della campagna informativa e nell’organizzazione e realizzazione delle primarie nella città dell’Aquila.
Il Comitato si occupa anche della campagna elettorale dei candidati per le primarie attraverso assemblee ed iniziative pubbliche, nei giorni precedenti il voto delle primarie. Una volta eletto, il candidato sindaco, entro venti giorni dalla sua proclamazione promuove l’elaborazione definitiva del Programma di Governo cittadino del centrosinistra consultando comitati, movimenti, associazionismo e volontariato, organizzazioni sindacali, imprenditoriali e professionali della città, del mondo della cultura e della formazione.