Provincia Pescara, Castricone (Pd) bacchetta Testa: «Ente senza bilancio»

Il segretario provinciale del Pd esprime preoccupazione sulla Giunta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2317

Il palazzo della Provincia

Il palazzo della Provincia

Il segretario provinciale del Pd, Antonio Castricone, si dice preoccupato per la mancata approvazione del bilancio in Provincia.

PESCARA. Il segretario provinciale del Pd, Antonio Castricone, si dice preoccupato per la mancata approvazione del bilancio in Provincia.
«Il peggior risultato che un’amministrazione provinciale possa portare a casa», il commento.
Secondo Castricone, la Provincia di Pescara, «sarebbe costretta ad operare senza poter esercitare pienamente le sue funzioni, non potendo contare neppure sul bilancio perché non è stato ancora approvato».
A questo si somma lo stallo provocato dalle lotte intestine alla maggioranza di centrodestra che rendono il quadro ancora più problematico.
La fine del tunnel, come la definisce il segretario del Pd, «avverrà quando la maggioranza sarà in grado di portare il bilancio in Consiglio». Senza il documento contabile, secondo Castricone, «l’Ente avrà difficoltà nel programmare investimenti, erogare servizi, esercitare le funzioni basilari e questo  blocco rischia di ripercuotersi non solo sulla percezione fra i cittadini, ma sulla reale capacità di dare risposte».
«A questo punto», conclude il segretario Pd, «il presidente Testa dimostri che è ancora in grado di avere una maggioranza solida in grado di sostenerlo per onorare agli impegni presi con i cittadini, altrimenti salvi almeno la faccia ammettendo il fallimento del centrodestra in Provincia. Se non sarà la legge costituzionale a cancellare le province sarà questa amministrazione a cancellare di fatto le sue funzioni».