Sussidi per famiglie numerose, Pd: «ritardi al Comune di Pescara»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4300

PESCARA. Ad oggi sono arrivate presso il Comune, Ufficio Servizio Sociali, circa 80 richieste da parte di famiglie numerose ovvero con più di 4 figli.


Questi sono i criteri stabiliti dal bando del Comune per l'erogazione di sussidi a famiglie in difficoltà economiche.
Il fondo regionale a disposizione dell'amministrazione pubblica era inizialmente di 64 mila euro.
«In quell'occasione», ricorda il consigliere del Pd, Moreno Di Pietrantonio, «vennero erogati solo 7 mila euro per mancanza di richieste, incredibile ma vero considerando la grave crisi economica che stiamo vivendo».
Di conseguenza sono avanzati 57 mila euro che sono stati messi a disposizione con il nuovo bando, sempre con lo stesso criterio per famiglie con 4 o più figli.
Ad oggi gli uffici ci dicono che sono arrivate già circa 80 domande a differenza del primo bando e la scadenza è fissata per lunedì prossimo.
«Riteniamo», continua Di Pietrantonio, «che il criterio stabilito per accedere al contributo, quello appunto dei 4 figli, non sia adeguato per dare risposta ad un problema così importante, già tante sono le proteste da parte di famiglie e cittadini in grave difficoltà economiche che però non si trovano nella condizione di avere 4 figli ma forse con 3 o 1 o nessun figlio ma pur sempre in grave difficoltà economiche. Se poi a questo aggiungiamo che la cifra a disposizione è assai esigua appare evidente che l'iniziativa così come organizzata risolve ben poco».
Il Pd proprio per questo nella discussione per l'approvazione del bilancio comunale aveva presentato una serie di emendamenti poi approvati da tutto il Consiglio Comunale per istituire un fondo speciale per le persone e le famiglie in grave difficoltà economiche e un fondo destinato al pronto intervento sociale (PIS).
«I fondi quindi dovrebbero esserci», continua Di Pietrantonio, «ma il bilancio è stato approvato fuori tempo massimo quindi, non è ancora efficace creando gravi ritardi e problemi in tutti i settori strategici ed in particolare anche in un Settore così delicato come quello delle Politiche Sociali dove dare risposte in ritardo a problematiche urgenti crea un disagio insostenibile».

20/05/2010 16.34