Rifiuti, sindaco Vasto difende l'operato della Pulchra Ambiente

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3274

VASTO. «La nostra è una delle città più pulite d'Abruzzo e lo sarà ancor di più dal prossimo 1 luglio, quando la raccolta differenziata sara' estesa su tutto il territorio cittadino». UDC ANNUNCIA: DOSSIER AGLI INQUIRENTI
Il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ha esordito così, ieri, in una conferenza stampa voluta per fare il punto sulla "Pulchra Ambiente Spa", la società mista a prevalente capitale pubblico che dal 1998 si occupa della gestione dell'igiene pubblica in città.
«Nell'ultimo triennio - ha aggiunto il sindaco -sono stati conseguiti risultati apprezzabili, sia in ambito economico, sia in termini di efficacia ed efficienza nella gestione dei servizi resi».
I numeri? «Il bilancio è stato approvato ed il consuntivo 2009 si è chiuso con un utile operativo lordo di 439 mila euro. Si tratta di un risultato straordinario per una società partecipata, se si pensa che in altre parti d' Italia i bilanci sono spesso in rosso. Con la Pulchra - ha proseguito il primo cittadino - abbiamo avviato anche altri discorsi che vanno al di la' della raccolta differenziata: mi riferisco all' impegno per la manutenzione delle aree verdi in Via Adriatica e all'impegno per il sociale: nel 2009 la partecipata del comune ha offerto 1500 pasti alla Caritas. Quest'anno saranno 2000. E poi la pulizia della spiaggia: un servizio eccellente dal momento che parliamo di dodici chilometri di spiaggia».
Affiancato dall'amministratore delegato Gianni Petroro, dal presidente del consiglio di amministrazione Enrico Tilli e dal vice presidente Ezio Di Santo, il sindaco, a proposito del rinnovo delle cariche del consiglio di amministrazione, ha aggiunto: «Come ho anticipato in Consiglio Comunale, nei prossimi giorni andremo ad una riflessione su quello che è stato il lavoro svolto dall'attuale cda. Poi, dopo aver sentito le forze politiche di maggioranza, prenderò una decisione. Tilli? E' bene chiarire una cosa: da tempo il presidente ha messo a disposizione il suo mandato. Ma una decisione la prenderemo nei prossimi giorni».
«Questo cda - ha detto Enrico Tilli - dal giorno del suo insediamento ad oggi ha pensato in modo particolare a risanare il bilancio. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Prima del nostro insediamento c'era una situazione debitoria che il comune aveva nei confronti della Pulchra. Ora i conti sono a posto. Anzi, per il futuro sono previsti investimenti in macchine e mezzi per 600 mila euro».
L'amministratore delegato Gianni Petroro, dopo aver confermato le parole del sindaco sui numeri estremamente positivi della gestione dell'ultimo triennio, a proposito delle recenti polemiche, ha dichiarato: «Ritengo che dietro questa campagna mediatica, diffamatoria e priva di qualsiasi fondamento, vi sia una regia occulta. Nei prossimi mesi sarà mia cura far conoscere, prima alla mgistratura e poi a tutta la città, le vere ragioni di questa offensiva disegnata da mani sapienti, direi chirurgiche. Insomma da un vero dottore».
Petroro si riferisce alle ripetute richieste di Stefano Moretti, simpatizzante della Lega e Riccardo Alinovi, consigliere comunale dell'Udeur, che chiedono al sindaco di azzerare il cda e revocare il mandato al partner privato, la Sapi di Petroro.

MORETTI: «UNA SERIE DI INESATTEZZE»

Ma per Stefano Moretti di 'Azzurro per la Libertà' sono state dette «una serie di inesattezze che non hanno convinto noi ed i cittadini vastesi».
«Invitiamo tutti i vastesi», ha detto Moretti, «a fare una passeggiata, la sera dopo il tramonto,
lungo via S. Onofrio, all'altezza della rotatoria di fronte la pasticceria Lino e di fronte la pasticceria Pannamore per poter ammirare delle vere e proprie discariche a cielo aperto».
Dubbi anche sulle gara d'appalto: «non è corretto affermare che è stata indetta una gara in quanto si è provveduto solo ad invitare delle imprese iscritte nell'Albo Nazionale delle Imprese Esercenti Servizi di Smaltimento Rifiuti Sezione Regionale d'Abruzzo. L'amministrazione comunale all'interno della Pulchra Ambiente Spa», continua Moretti, «conta come il due di coppe a briscola e si deve accontentare di nomine politiche solo per dare spazio agli amici degli amici.
Tutto questo è stato avallato anche dall'opposizione che oggi governa questa città e dovrebbe solo vergognarsi invece di cianciare in conferenze stampa inutili dove si è assistito al vittimismo ed alle manie di persecuzione dell'amministratore Delegato della Pulchra che invece di pensare a disegni occulti orchestrati da non si sa quali maghi disegnatori dovrebbe dare risposte concrete sulle voci di spesa a favore di terzi indicate in bilancio visto che lui e solo lui aveva ed ha la facoltà ed il potere di poterle autorizzare».

DOSSIER AGLI INQUIRENTI

Nei prossimi giorni il commissario provinciale dell'Udeur, Riccardo Alinovi, presenterà un articolato dossier alle autorità giudiziarie competenti nonché al Comando Generale della  Guardia di Finanza , alla DIA Antimafia, e alla   Procura della Repubblica di Vasto perché si faccia chiarezza sulla Pulchra.
«Se qualche imprenditore, con frasi intimidatorie e minacciose, pensa di non farmi parlare», ha detto Alinovi, «si sbaglia. Andremo avanti e sollecitiamo tutte le forze politiche e civili a pretendere maggiore chiarezza e trasparenza sulla gestione dei rifiuti a Vasto. Chi ha il dovere di controllare e volutamente non lo fa si rende complice di questa situazione».
07/05/10 17.42

06/05/2010 10.25