Vasto, nominata la commissione d'indagine per i palazzi scolastici

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2183

VASTO. Ultimo consiglio comunale ricco a Vasto con a fine dell’esame delle osservazioni alle norme tecniche attuative del Piano Regolatore Generale.


Ma anche provvedimenti in materia di tributi e di Polizia Municipale e la nomina della Commissione Speciale d'indagine per i Palazzi Scolastici di Corso Italia che sarà composta da Fabio Giangiacomo, Alfredo Bontempo, Fabio Smargiassi e Riccardo Alinovi per la maggioranza e Michele Notarangelo, Etelwardo Sigismondi e Francesco Piccolotti per la minoranza e della Commissione di Garanzia (Marisa Ulisse, Mario Olivieri, Antonio Di Santo e Gianni Quagliarella per la maggioranza e Gino Marcello, Nicola Soria e Nicola D'Adamo per la minoranza).
«Mi preme sottolineare – ha detto in conferenza stampa il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Forte – che tanti provvedimenti sono stati votati all'unanimità e l'assise civica, in oltre sette ore, ha fatto registrare una massiccia presenza di consiglieri comunali».
A proposito della Commissione di Garanzia, si tratta di un Istituto che l'amministrazione Comunale ha introdotto per sottoporre tutti gli atti al controllo della Commissione.
Ed è il frutto del nuovo Statuto Comunale approvato di recente che va nella direzione della trasparenza.
Per quanto riguarda l'esame delle osservazioni alle norme tecniche del Prg, il Consigliere Fabio Giangiacomo, ha detto che «le norme tecniche si sono rese necessarie perché il Piano Regolatore, che noi non abbiamo mai condiviso, al di là della qualità delle scelte, era incerto nelle regole. Con le norme tecniche l'Amministrazione non ha fatto altro che adeguare una variante di adeguamento normativo».
Il vice Sindaco Vincenzo Sputore, cambiando argomento ma sempre restando sui temi che hanno caratterizzato il Consiglio Comunale di mercoledì, a proposito del Circolo Aggregazione Anziani ha detto che con la modifica dello Statuto i membri del direttivo passano da sette a nove: sei sono votati dall'Assemblea degli iscritti e soltanto tre quelli indicati dall'amministrazione comunale. Prima del provvedimento approvato, su sette membri, cinque erano indicati dall'amministrazione comunale e solo due dagli iscritti.
Il consigliere Nicolangelo D'Adamo si è soffermato invece sull'importanza dell'approvazione del regolamento di Polizia Municipale.
«Uno strumento moderno ed al passo con i tempi. L'auspicio – ha detto il consigliere della maggioranza – è che la Polizia Municipale lo faccia rispettare. Il nuovo regolamento pone l'accento su quelle che sono le maggiori problematiche che sentono i cittadini, dall'inquinamento acustico all'ambulantato abusivo e al problema cani, con l'obbligo da parte dei proprietari della raccolta delle feci».
Molto importanti anche i provvedimenti riguardanti i tributi.
L'assessore Domenico Molino li ha riassunti così: «Abbiamo recepito il decreto anticrisi e, di conseguenza, per il pregresso, i cittadini hanno la possibilità di chiedere la rateizzazione di Ici e Tarsu con una rata minima di 50 euro mensili e fino ad un massimo di sessanta rate. Ovviamente il provvedimento non può riguardare i tributi già oggetto di pignoramento o di atti amministrativi. Inoltre – ha concluso l'Assessore Molino – abbiamo attuato l'istituto della conciliazione».
In sintesi l'ente, prima di fare gli accertamenti, ha la possibilità di invitare i contribuenti per definire il pagamento di tributi non pagati. Contribuenti che hanno quarantacinque giorni di tempo per sistemare le proprie pendenze. Le sanzioni, in questo caso, saranno ridotte.

23/04/2010 9.11