Corradino D'Ascanio, «Popoli dimentica l'anniversario della nascita»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6035

POPOLI. «Totale assenza di celebrazioni in occasione dell’anniversario della nascita dell’ingegnere Corradino D’Ascanio, inventore abruzzese dell’elicottero e dello scooter Vespa, originario di Popoli».


D'Ascanio è nato il 1 febbraio 1891, 120 anni fa, ma nel suo paese natale quest'anno si sono dimenticati del 'compleanno' dell'illustre concittadino che ha segnato la storia.
«La grave mancanza» è stata denunciata da Mario Lattanzio, capogruppo di minoranza e assessore provinciale di Pescara, «basito» per la dimenticanza dell'intera Giunta comunale nei confronti di colui che, «sin da bambino era appassionato del volo come Icaro e Leonardo».
«E infatti», ricorda Lattanzio, «fu capace di costruirsi - in tenera età - una macchina volante con tela di lenzuola, carta di giornale e stecche di legno. Praticamente già dodicenne aveva inventato il deltaplano».
Nel 1930 fu pioniere del volo verticale conquistando tre record e la copertina della Domenica del Corriere. Nel 1948 partecipò ad un congresso internazionale sull'elicottero a Filadelfia, ricorda l'esponente del Pdl, dove venne acclamato come un vero e proprio pioniere. Nel 1969 disegnò un piccolo elicottero che doveva essere utilizzato nell'agricoltura ma L'Agusta non diede corso a questa produzione perché interessata a quella militare”.
Insomma: «che vergogna - conclude Lattanzio - per un'amministrazione che si dice ‘attenta e solidale' e che, con l'intero Comune, si è dimenticata di commemorare il più illustre dei suoi cittadini».
02/02/2010 11.07

CORRADINO D'ASCANIO SU WIKIPEDIA