Finanziaria, Legnini: «s'intervenga su sgravi contributivi imprese abruzzesi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3456

L’AQUILA. «Il governo mantenga ora l'impegno ad intervenire per risolvere l'annoso problema degli sgravi contributivi delle imprese abruzzesi».


Lo afferma il senatore del Pd Giovanni Legnini dopo l'approvazione dell'ordine del giorno di cui è primo firmatario.
«E' una vicenda che si trascina da più di dieci anni e che vede coinvolte tutte le imprese abruzzesi - spiega il senatore - che vennero improvvisamente escluse dal campo dei soggetti beneficiari degli sgravi contributivi da corrispondere all'Istituto nazionale della previdenza sociale».
Le aziende hanno impugnato il provvedimento ma ad oggi il procedimento non è ancora giunto a conclusione.
Nel frattempo però l'Inps ha attivato le procedure per il recupero delle somme dovute cosicché le imprese sono costrette a pagare.
«Tutto questo - aggiunge il senatore- nonostante sia approvata su mia proposta una norma all'interno della Finanziaria del 2007 che prevedeva l'emanazione di un decreto del ministro del Lavoro e che nel frattempo fossero sospese le procedure esecutive nel frattempo predisposte dall'Inps».
Nessuna delle due indicazioni sono evidentemente state portate a termine.
«Con l'approvazione dell'ordine del giorno - conclude Legnini - il governo ora si è impegnato ad emanare il previsto decreto per disciplinare in via definitiva le modalità di rimborso delle maggiori somme già versate o l'estinzione delle somme ancora non versate dalle imprese abruzzesi nei confronti dell'Inps».
E' un intervento indispensabile per la vita stessa di tante aziende che, come sottolinea l'esponente del Partito Democratico «non può più essere disatteso».

14/11/2009 10.17