Rifiuti. Il Pdl contro la «sciagurata gestione» del consorzio Civeta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5212

CUPELLO. Intervenire per prendere decisioni risolutive e cassare le difficoltà che si trascinano da tempo. Il circolo del Pdl di Cupello interviene con una lettera ai vertici istituzionali della Regione per denunciare una emergenza che pare alle porte. PD:«BASTA CON LA POLITICA GRIDATA E ARROGANTE DEL PDL»

Si parla ancora una volta di rifiuti e di gestione delle discariche della provincia di Chieti.
«Non v'è dubbio che la situazione di emergenza di oggi è la naturale conseguenza di una sciagurata, quanto irresponsabile, direzione politica del Consorzio Civeta, targata centrosinistra e con a capo il sindaco di Cupello, che in questi anni ha ignorato di investire sull'impianto e adeguarsi alle norme, come pure qualche tecnico aveva consigliato, preoccupandosi piuttosto di tessere la propria rete clientelare».
Da diversi mesi il consorzio Civeta versa in una grave crisi finanziaria che potrebbe determinare a breve – e in parte ha già determinato – ripercussioni.

«Si tratta di ripercussioni ambientale, economico e occupazionale», sostiene il Pdl, «sotto il profilo ambientale, perché si profila una vera e propria emergenza rifiuti, della quale già si registrano le prime conseguenze nell'ambito del comune di Vasto, dove la sopravvenuta chiusura dell'impianto di Valle Cena nella giornata di domenica sta producendo accumuli di spazzatura in diversi quartieri della Città. C'è poi l'emergenza economica, in quanto la preoccupante situazione debitoria del Consorzio (circa tre milioni di euro) cresce, di giorno in giorno, in maniera esponenziale, e inevitabilmente tali oneri saranno accusati, nel breve periodo, dai cittadini-contribuenti».
Il Pdl segnala anche l'altro problema, quello occupazionale, con le maestranze dell'Ente che temono per il proprio futuro lavorativo, poiché l'attuale quadro economico-finanziario non dà più alcuna garanzia di stabilità al personale interessato.
«Un sindaco di Cupello che oggi», aggiunge la nota del Pdl, «dopo avere quasi affondato la barca, lancia appelli e promuove raccolte di firme per salvarla dal naufragio, quando invece bene farebbe a farsi da parte e tacere, lasciando ad altri l'incombenza di risolvere un'emergenza che lui stesso ha contribuito pesantemente a determinare. Le responsabilità politiche, quindi, sono gravi e precise; ciò, però, non può indurci ad ignorare il problema o, meglio, i diversi problemi esplosi intorno alla questione Civeta».
Nella lettera si sollecitano tra gli altri assessori regionali ed il presidente della Regione, Chiodi, a prendere al più presto provvedimenti. Insomma nuove nomine in viste.

09/10/2009 10.34

PD:«BASTA CON LA POLITICA GRIDATA E ARROGANTE DEL PDL»

«Il Consorzio è stato, è, e sarà risorsa ambientale, culturale, economica, sociale ed occupazionale per la comunità cupellese: tutti i dirigenti di qualsiasi appartenenza politica hanno, pertanto, il dovere morale di difendere l'unica azienda pubblica che ha prodotto occupazione sul nostro territorio».
Risponde così il circolo di Cupello del Pd di cui è portavoce, Fernando Antenucci.
«I cittadini di Cupello non sono carne da macello elettorale», ha risposto, «buona solo a contribuire alla carriera politica di qualche pseudo dirigente locale, che a Cupello prende i voti e all' esterno difende gli interessi di altri territori. L'Amministrazione Comunale di Cupello prosegue nel suo obiettivo di salvaguardia della struttura, senza fare sconti, come non ne ha mai fatti né alle giunte regionali di Centro Sinistra né a quelle di Destra. Prova ne è l'ordinanza sindacale del Sindaco di Cupello dell'Aprile 2008, valida fino al Dicembre dello stesso anno, che ha consentito un risparmio al territorio vastese di 2,5 milioni di euro, evitando di portare i rifiuti a Lanciano».
«La classe dirigente alla guida della cittadina non è telecomandata da nessun autorevole personaggio politico del territorio e svolge quotidianamente azioni a salvaguardia degli interessi dei cupellesi».

12/10/2009 14.12