De Matteis: «serve una legge speciale per la ricostruzione»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2699

L’AQUILA. «E’ fondamentale che il Governo pensi ad una legge speciale per la ricostruzione del centro storico e della città dell’Aquila».


Ad affermarlo è il vice Presidente vicario del Consiglio regionale, Giorgio De Matteis.
Ad oggi nella legge 77 (del 24 giugno 2009, ha fatto notare De Matteis «c'è solo una frase che demanda al Sindaco il piano di ricostruzione, di intesa con il Presidente della Giunta regionale. Procedura che analogamente vale per tutti gli altri comuni del cratere».
Questa frase, però, «non è riempita di sostanza. Diventa, quindi impossibile, attuare una strategia complessiva ed unica per la ricostruzione della città e del centro storico. Tutto questo risulta ad oggi ancora slegato ad un filo conduttore logico, ad una strategia unica di ricostruzione. C'è, poi, l'ulteriore problema della ripresa delle attività produttive, fondamentale per la rinascita dell'Aquila e dell'intero comprensorio».
Da qui, nasce la proposta di una legge speciale per la ricostruzione. Tra gli obiettivi «una immediata e unica strategia di ricostruzione da parte di una struttura chiara, ben definita, non frammentata, che veda il coinvolgimento delle migliori intelligenze, le quali sappiano “ascoltare la città”». Inoltre, in questa legge vanno individuate i tempi specifici e le procedure adatte alla complessità degli interventi da realizzare: palazzi, strade, uffici, chiese, impianti tecnologici, interi quartieri da ripensare.
LA SETTIMANA POLITICA ALL'EMICICLO

La settimana politica all'Emiciclo inizia domani mattina alle ore 10.30, con la cerimonia di riapertura degli spazi e degli uffici del Consiglio regionale a sei mesi dal sisma che ha duramente colpito L'Aquila e il suo comprensorio.
«Sarà una cerimonia sobria – ha detto il presidente Nazario Pagano – che vuol essere un riconoscimento al lavoro incessante portato avanti dal personale dell'Assemblea regionale in questi difficili mesi».
In questa occasione, negli spazi al piano terra di Palazzo dell'Emiciclo, sarà inaugurata la mostra: "Il coraggio della speranza”.
Oltre alle opere del pittore aquilano Vincenzo Bonanni saranno esposte le immagini dei fotografi abruzzesi Danilo Balducci, Michele Camiscia, Roberta Consorti, Federico Deidda, Roberto Grillo, Pietro Guida, Fabio Iuliano, Claudio Lattanzio, Matteo Marotta, Raniero Pizzi, Federica Rosa, Max Schiazza, Fabio Sciarra, Renato Vitturini.
Sempre domani, alle ore 15.00, è prevista la riunione della Seconda Commissione, che esaminerà il progetto dei legge: "Integrazione all'art. 5 della legge regionale n. 17 del 26 09 2009 concernente: Modifiche alla legge regionale 24 dicembre 1996, n. 146 recante: Norme in materia di programmazione, contabilità, gestione e controllo delle Aziende del Servizio Sanitario regionale in attuazione del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, così come modificato dal Decreto legislativo 7 dicembre 1993, n. 517 e s.m.i. e modifica alla legge regionale 10 marzo 2008, n. 5 (Un sistema di garanzie per la salute - Piano sanitario regionale 2008/2010)".
Subito dopo, alle 16.00 si riunirà il Consiglio regionale in seduta ordinaria.
All'ordine del giorno figurano i seguenti documenti politici: interrogazione a firma del consigliere Camillo D'Alessandro (PD) sul rischio di chiusura del reparto ORL di Atri; interrogazione a firma del consigliere Franco Caramanico (PD) sui Consorzi di sviluppo industriale; interpellanza a firma dei consiglieri Paolo Palomba e Lucrezio Paolini (IdV) sull'intervento cementizio sul Promontorio dannunziano; interpellanza a firma del consigliere Antonio Saia (CI) sulle AA.SS.LL. regionali: carenza di strutture, personale, mezzi e sostanze radioattive nei reparti di radioterapia; l'interpellanza a firma dei consiglieri Claudio Ruffini e Marinella Sclocco (PD) sulla sospensione delle procedure di autorizzazione ed accreditamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private; interpellanza del consigliere Walter Caporale (La Sinistra, Verdi-SD) sull'applicazione del decreto legge in materia di edilizia. Inoltre, nell'ordine del giorno figurano: il progetto di legge di modifica alle norme di indirizzo programmatico regionale di razionalizzazione ed ammodernamento della rete distributiva dei carburanti; il provvedimento amministrativo riguardante il Piano regionale di interventi in favore della famiglia per l'anno 2009; la nomina del Difensore civico.
Per giovedì 8, infine, sono previsti i lavori della Seconda Commissione (ore 10.00) e della VI Commissione “Politiche europee” (ore 15.00).
05/10/2009 14.32