Politica e moralità, Idv contro Pd: «speriamo che la lezione vi sia bastata»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8821

GIULIANOVA. E' scontro tra Idv e Pd a Giulianova. Il commissario del partito di Di Pietro ha lanciato un invito alla trasparenza e alla moralità al Partito democratico, che non ha gradito troppo.


Ad aprile ci sarà il congresso dell'Italia dei Valori e a giorni sarà nominata una terna di nomi che formerà un comitato che porterà il partito verso il congresso.
Da questa terna il commissario Cartone ha già fatto sapere che si tirerà fuori per potere avere «le mani libere» e rivestire il ruolo di «assessore ombra della politica locale», per fare in modo, ha spiegato, «che i cittadini vengano a conoscenza non solo delle cose giuste che si fanno ma anche di quelle sbagliate».
E l'esponente dell'Idv ha lanciato poi un appello a «tutti i partiti del centro sinistra».
«Per quanto riguarda la moralità e la trasparenza», ha detto sollevando un polverone, «mi auguro che siano servite di lezione le tante giunte comunali, provinciali, e regionali indagate, governate dal centro sinistra, altrimenti i Berlusconi ed i Berluschini governeranno ancora per 20 anni».
Il Partito Democratico, decimato nei mesi scorsi a causa delle inchieste della magistratura (si veda l'arresto di Del Turco o di Luciano D'Alfonso) non ha affatto gradito e ha espresso «forte disappunto e dispiacere».
«È grave e non più accettabile», ha replicato il Pd cittadino in una nota, «che un esponente così importante di uno dei partiti che compongono la coalizione di maggioranza in Consiglio Comunale esprima parole sibilline ed allusive, destituite di ogni fondamento, senza la benché minima motivazione a supporto delle stesse».
Il coordinamento cittadino ricorda infatti che «in un momento politico estremamente difficile per le forze di centrosinistra, Giulianova è riuscita, unica tra i Comuni più grandi della nostra Regione, ad invertire il trend negativo, grazie anche al contributo fondamentale del Partito Democratico sia nelle idee che nel numero dei voti ottenuti (esprimendo, oltre al Sindaco, ben otto dei venti Consiglieri Comunali)».
Il Pd esorta l'Italia dei Valori anche a non «appropriarsi della leadership su argomenti, quali la trasparenza e la moralità, che sono alla base del programma di coalizione e sui quali il sindaco Francesco Mastromauro, la sua Giunta e i Consiglieri dei partiti di maggioranza hanno appena iniziato una campagna tanto efficace quanto encomiabile che rende lontani anni luce gli scenari paventati da Cartone».

21/09/2009 15.19