Anagrafe degli eletti, Di Minco (Rc): «che fine ha fatto?»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3940

PESCARA. Che fine ha fatto l'anagrafe pubblica degli eletti alla Provincia di Pescara? Dopo tanti buoni propositi nessuno ne parla più. E il consigliere Rc Sandro Di Minco interroga il presidente Guerino Testa.
Proprio il Consiglio Provinciale di Pescara, infatti, si è espresso per ben due volte in senso favorevole sulla proposta, presentata dal consigliere Di Minco sin dall'ottobre 2008.
L'idea era quella di istituire una anagrafe pubblica degli eletti nella Provincia utilizzando in primo luogo il Sito Web dell'Ente.
Un modo, da parte degli elettori, per conoscere meglio le persone elette (hanno tradito il voto? Stanno lavorando per il bene pubblico?) per monitorarle e adottare alle elezioni successive una scelta più consapevole ma anche per ottenere facilmente documentazione pubblica oggi di fatto inaccessibile.
Per ciascun consigliere si dovrebbero chiarire oltre i dati personali gli incarichi elettivi ricoperti nel tempo, carica ricoperta al momento; atti presentati con indicazione dello stato del relativo iter, fino alla conclusione (progetti di legge, emendamenti a progetti di legge presentati, risoluzioni, ordini del giorno, interpellanze e interrogazioni); quadro delle presenze ai lavori del Consiglio e delle Commissioni di cui fa parte e i voti espressi sui provvedimenti adottati dagli stessi; indennità, rimborsi e gettoni di presenza percepiti a qualsiasi titolo; dichiarazione dei redditi e degli interessi finanziari relativi all'anno precedente l'assunzione dell'incarico, degli anni in cui ricopre l'incarico e dell'anno successivo; bilancio annuale del Gruppo politico di appartenenza.
La versione definitiva della mozione è stata votata all'unanimità il 12 Marzo 2009, ricorda oggi Di Minco, «con la finalità di aumentare la trasparenza amministrativa, favorendo il cittadino nella consultazione delle informazioni riguardanti ciascun eletto in Consiglio Provinciale».
Qualcuno ci ha ripensato?
Anche perchè lo scorso 12 settembre è decorso il termine perentorio stabilito dal Consiglio Provinciale per la piena attuazione della decisione.
Sarà ora di muoversi?

21/09/2009 11.53