Cimitero Montesilvano. Di Stefano (Pd): «dopo le promesse il nulla»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4164

MONTESILVANO. Il consigliere del Pd Gabriele Di Stefano contro i mancati lavori al cimitero di Montesilvano e la denuncia di «abbandono completo della struttura».
«Il 28 ottobre dello scorso anno», ricorda il consigliere dell'opposizione, «il sindaco accompagnato dagli assessori Bosio e Di Giacomo “inaugurarono” il cimitero annunciando “asfalto, fiori e lapidi: cimitero rimesso a nuovo”. A distanza di quasi un anno i pochi lavori di manutenzione finalizzati alla festa del 2 novembre si sono rivelati per quello che erano un inutile palliativo, ed il cimitero è nell'abbandono più completo».
Per Di Stefano bisogna ancora depolverizzare la strada (lato mare), «le buche rendono impossibile il transito gli angoli esterni delle Cappelle, lungo la recinzione dovrebbero avere una sistemazione che eviti la pericolosità dovuta agli angoli stessi ed ai residui del ferro delle armature. A tutto si aggiunga la “discarica” incontrollata ma sempre ricettacolo di ogni rifiuto dimostrano il completo disinteresse della amministrazione comunale».
Le fontane sistemate recentemente «sono quanto di meno funzionale per l'utenza prive come sono di ogni aiuto per l'uso che se ne deve fare», i padiglioni lato via Togliatti «sono abbandonati a se stessi e privi di ogni accessori per la pulizia».
«Le promesse del sindaco di una apertura continuata degli accessi», continua Di Stefano, «sono un pò come tutte le sue promesse mai attuate per cui mi riprometto di fare una raccolta di firme- petizione tra gli utenti per sollecitare questo adempimento richiestissimo».
20/07/2009 10.44