Reiss Romoli, D'Amico e Di Pangrazio chiedono risposte

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3122

L'AQUILA. I Consiglieri regionali del PD, Giuseppe Di Pangrazio e Giovanni D'Amico, hanno presentato una interrogazione sulla Scuola Superiore Reiss Romoli dell'Aquila, ceduta da Telecom Italia alla società TILS.


La gestione da parte di TILS - rilevano i due Consiglieri - ha perseguito logiche di pura massimizzazione del profitto nel breve periodo, con conseguente scarsa attenzione alle progettualità ed agli investimenti.
Pertanto, allo scopo di preservare la situazione occupazionale dei 70 dipendenti della TILS, e per rilanciare il centro formativo è stato presentato un piano di sostegno della Scuola quale centro di eccellenza per la formazione manageriale e per la Information & Communication Technology.
Il 6 giugno 2008, con la sottoscrizione di una intesa, una cordata di aziende (tra le quali Telecom, Finmeccanica, Ericson, Fastweb, British Telecom, Sielte) si sono impegnate per la costituzione di un ente che, rilevando il pacchetto di maggioranza della società TILS, creasse la Scuola ICT, Scuola di Alta formazione per l'Information & Communication Technology.
«La Regione Abruzzo e Abruzzo Engineering – fanno notare Di Pangrazio e D'Amico – sono stati i promotori dell'iniziativa, impegnandosi a subentrare nel contratto d'affitto dell'immobile della Scuola ed utilizzandone una parte per esigenze proprie e di Finmeccanica e subaffittandone la restante parte all'ente che si apprestava a nascere».
Inoltre, è stata costituita la Società Scuola ICT Srl partecipata, con quote paritetiche, da Finmeccanica, Confindustria L'Aquila, Sielte e Compel.
I due Consiglieri interrogano, quindi, il presidente della Giunta per conoscere i tempi e i modi di definizione dell'iter amministrativo che sancisce il subentro di Abruzzo Engineering nel contratto di affitto dell'immobile sede della Reiss Romoli, in attuazione della Delibera di Giunta n. 1010 del 2008.
I due vogliono sapere anche in che tempi sia possibile procedere alla convocazione di un tavolo di concertazione tra il Governo, le Istituzioni locali ed i vertici delle aziende interessate, unitamente alle parti sociali, per chiarire, prima, e sbloccare, poi, i meccanismi di cessione/dismissione del campus Reiss Romoli in favore della ICT Srl.

20/02/2009 15.23