Video Chiodi, La Destra presenta una denuncia alla procura dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4909

Video Chiodi, La Destra presenta una denuncia alla procura dell’Aquila
ABRUZZO. Teodoro Buontempo (La Destra) ha presentato questa mattina una denuncia per «messaggio di voto di scambio» alla Procura dell'Aquila.  * PRIMARIE DEI GIOVANI DEMOCRATICI: VINCONO LE DONNE
La vicenda dello spot elettorale (“Tutti i giovani del presidente”) con il quale Gianni Chiodi invitata i giovani disoccupati a portargli un curriculum è tutt'altro che conclusa.
Teodoro Buontempo non è affatto intenzionato a mettere fine il discorso con la polemica politica ma ha deciso di passare all'azione.
Per questo stamattina ha presentato una denuncia contro il candidato del Popolo delle Libertà per il presunto reato di voto di scambio.
Il presidente de La Destra è convinto che «il messaggio di Chiodi, che io per primo ho denunciato, inquina la campagna elettorale in modo inquietante».
Anche Paolo Ferrero (Rifondazione Comunista) si è inserito nel dibattito: «Benissimo ha fatto il mio partito a smascherare e denunciare per primo l'ignobile tentativo messo in campo dal candidato della Pdl . Un vero e proprio, pessimo, esempio di che cos'è il voto di scambio e la politica clientelare». Anche l'ex governatore Ottaviano Del Turco aveva bollato ieri l'iniziativa come «un ritorno ai vecchi metodi gaspariani».
Per il Pdl, però, la situazione del video non è così grave e per il senatore Gaetano Quagliariello la sinistra starebbe «cavalcando l'onda per celare le proprie malefatte».
Intanto Chiodi ha dato la sua versione dei fatti ai giornali nazionali, che pure si sono occupati del fattaccio: «Si tratta solo di un censimento», ha precisato. Il video «non è mai andato in onda nelle tv locali», ha aggiunto, «è stato solo un paio d'ore sul mio sito».
Ma questa affermazione però non corrisponde al vero. Anche quando il video era ormai sparito dal circuito di You Tube, infatti, era ancora in programmazione sulle reti regionali.
Chiodi ha parlato poi di iniziativa «completamente anonima». Ma anche questo punto pare dubbio, almeno stando a quanto [url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=17962]ci aveva raccontato una giovane disoccupata[/url] che si era presentata al gazebo. E lei aveva lasciato generalità e numeri telefonici per essere ricontattata a gennaio.
Ma per Buontempo non c'è solo il video del Pdl a destare preoccupazione: «in questi giorni l'Abruzzo è invaso da ministri, anche ombra, che fanno propaganda a spese della collettività. Da Frattini a Urso, da Mantovani agli altri, si promettono soldi, eventi, quando manca persino la benzina per le pattuglie della Polizia, loro che vengono in Abruzzo con le auto blu. Se vogliono venire qui devono farlo come funzionari di partito, non come politici pagati dai contribuenti», ha chiuso Buontempo.
Ma il Pdl ha altro per la testa e sta esultando per un importante risultato. Ieri, infatti, Sabatino Aracu, presidente del comitato organizzatore dei Giochi del Mediterraneo ha fatto sapere che lui e il ministro degli Esteri Franco Frattini hanno visitato le strutture alberghiere di Montesilvano, Silvi e Pescara.
La visita del plenipotenziario del Ministro degli Esteri aveva lo scopo di verificare lo stato delle strutture alberghiere e convegnistiche da destinare a sedi della sessione abruzzese del G8.
Il sopralluogo ha interessato i grandi alberghi di Montesilvano e Silvi e la struttura ex Aurum di Pescara.
L'avvenimento, che sarà presieduto da Frattini, è previsto dal 22 al 25 maggio e sarà riservato ai Ministri della Cooperazione e Sviluppo. Inoltre saranno ammessi altri 4-5 Paesi dell'area africana.
26/11/2008 12.27

[pagebreak]

PRIMARIE DEI GIOVANI DEMOCRATICI: VINCONO LE DONNE

In Abruzzo le elezioni primarie dei giovani democratici hanno sancito
uno straordinario risultato: ovunque vincono le donne.
Circa .8000 i ragazzi di età compresa tra i 14 e i 29 anni che si sono
recati nei seggi allestiti in tutta la regione venerdì scorso.
Ventidue i ragazzi eletti in seno all'Assemblea Nazionale, quaranta
invece i nuovi dirigenti eletti nell'Assise regionale della neonata organizzazione giovanile del Pd.
Ilaria Camplone di Pescara, Assemblea Nazionale, è la prima delle
elette (tra uomini e donne) in assoluto con 1.777 voti. A seguire tra
le donne Sara Pallini di Teramo con 1.020 voti, per Chieti tra le donne spicca Federica Mariotti con 868 preferenze, a seguire Francesca
Agostino de L'Aquila con 837 voti. Tra gli uomini Emilio Longhi di
Pescara con 1.109 voti e Federico Agostinelli di Teramo con 1.072
voti.
Anche all'Assemblea regionale le più votate sono due donne: Claudia
Tatone di Pescara (1.186), Paola Di Domizio di Pescara (950). A
seguire Sandro Mariani di Teramo con 816 voti ed Elisa Di Giacomo de
L'Aquila con 813 preferenze.
Per quanto riguarda i dati relativi alle province: oltre 2.400 Teramo,
circa 2300 Pescara, 1.700 L'Aquila e 1.600 Chieti.
Anche in Abruzzo, per la segreteria nazionale dell'organizzazione, il
più votato è stato Fausto Raciti, 24 anni di Acireale con 7.349 voti
ottenuti.
Il voto abruzzese sul segretario eletto Raciti è pari al 7,8 per cento
del totale nazionale. Un risultato importante per la nostra Regione
che la posiziona ai primi posti sullo scenario nazionale, nonostante
le difficoltà riconducibili alla campagna elettorale in corso.

26/11/2008 14.13