Pdl convoca le Asl. Prc: «sconveniente». Pagano: «semplice confronto»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1728

ABRUZZO. I direttori delle Asl abruzzesi sarebbero stati 'convocati' da parte di Forza Italia/Pdl ad un incontro per discutere il programma elettorale delle prossime elezioni regionali. E' polemica, ma poi l'incontro salta.
Contestazioni arrivano da parte di Rifondazione Comunista e dal suo segretario regionale Marco Gelmini: «è una richiesta curiosa, impropria, irriguardosa e sconveniente».
L'incontro collegiale, secondo Gelmini, si sarebbe dovuto tenere domani a Pescara. In una lettera ai direttori, Gelmini spiega perché l'incontro sarebbe «sconveniente».
L'idea non piace «non perché dei cittadini non possono partecipare ad incontri politici, ci mancherebbe. E' però impensabile riproporre un'immagine di sudditanza e di legame stretto tra politica e gestione della sanità, settore che in Abruzzo sta già pagando per questa distorta commistione».
Prc ritiene che occorra una profonda riflessione sulla figura del Direttore Generale e che «comunque le 'nomine' non debbano spettare alla politica».
Ma Nazario Pagano interviene per stemperare la polemica: «abbiamo invitato 52 organismi regionali della sanità, non solo i dirigenti delle Asl, che hanno per altro fatto sapere che non saranno presenti per altri impegni con il Commissario Redigolo. Per stilare il programma volevamo quindi avere un confronto con le parti sociali, sentirli prima».
Nazario Pagano, uno dei sette componenti del gruppo di lavoro del Pdl impegnato nello stilare il documento programmatico del centrodestra, ribatte così dopo la lettera aperta inviata da Rifondazione Comunista ai direttori generali delle Asl abruzzesi invitandoli a disertare l'incontro di domani con il Pdl.
Pagano conferma poi che l'incontro con gli organismi della sanità regionale (medici, aziende private...) si terrà domani, venerdì 10, a Pescara alle 11.30.
«In questi giorni abbiamo incontrato Confindustria, Artigiani, sindacati... ascoltiamo tutti, dov'é il problema?», si è poi chiesto.

09/10/2008 17.44