Opere pubbliche: «Roseto continua a crescere»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1868

ROSETO. L'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roseto degli Abruzzi, Flaviano De Vincentiis, fa il punto della situazione su alcune opere pubbliche. Lo fa partendo dal Campo Camillo Patrizi: «con questo lavoro si consentirà alla zona sud di Roseto di guadagnare in termini di verde, parcheggi e complessiva qualità della vita».

Il campo di gioco sarà spostato più a sud e grazie all'abbattimento del muro di cinta e alla creazione di un'area verde e di parcheggi:
«l'intero quartiere risulterà riqualificato, più gradevole e vivibile».
La seconda opera pubblica oggetto di approfondimento è l'ascensore in dotazione al sottopasso di viale Marche, indispensabile per il transito di disabili e di mamme con carrozzine al seguito.
«L'ascensore», ha spiegato l'assessore, «essendo deputato al trasporto non solo di persone, ma anche di oggetti e ausili quali carrozzine per disabili e passeggini, ha un funzionamento leggermente diverso ai comuni ascensori per motivi di sicurezza, come chiarito nel cartello di istruzioni presente». Infatti non sarà sufficiente schiacciare una volta il pulsante di chiamata, ma occorre tenerlo premuto fino alla completa apertura della porta e anche durante tutto il tempo di salita o discesa.
La terza opera pubblica sulla quale si è soffermato l'assessore è Piazza della Repubblica, per la precisione i parcheggi recentemente transennati e riservati a cicli e motocicli, dopo essere stati per un periodo destinati alle automobili. «Per un periodo», ha spiegato De Vincentiis, «abbiamo riservato quei parcheggi alle automobili, essendo chiuso il sottostante parcheggio sotterraneo.
Attualmente, stante la prossima apertura del parcheggio sotterraneo, abbiamo riportato i parcheggi in superficie alla loro iniziale destinazione per cicli e motocicli. Tale destinazione, prevista nel progetto, è dovuta a motivi di sicurezza. Infatti, con i cicli e i motocicli in quella zona dei parcheggi si mantengono libere le griglie di aerazione del parcheggio interrato sottostante».


26/06/2008 10.05