Coletti a Berlusconi, «vogliamo i 36,5 mln per il porto di Ortona»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1774

ORTONA. Il presidente della Provincia di Chieti Tommaso Coletti, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed al Ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, con la quale chiede l'immediata erogazione del finanziamento di 36,5 milioni di euro per il potenziamento del porto di Ortona, in virtù dell'accordo di programma siglato il 30 gennaio del 2007.

Con questo accordo si stabilivano gli interventi prioritari e tra questi anche l'infrastruttura portuale della provincia di Chieti, per la quale, ricorda oggi Coletti, «il Ministero deve erogare la somma stabilita alla Regione Abruzzo, essendo stata inserita nella Tabella F del collegato alla finanziaria 2008, tra le opere strategiche con copertura finanziaria».
«La lettera al presidente Berlusconi», spiega ancora Coletti, «è un primo atto per sollecitare la realizzazione di una grande opera di valore strategico e fondamentale per l'economia della Provincia di Chieti e dell'intera regione».
Nei prossimi giorni il presidente della Provincia interesserà della vicenda la Regione Abruzzo ed i parlamentari abruzzesi, «in quanto il finanziamento occorre per completare opere portuali già avviate con un finanziamento regionale proveniente dai fondi Cipe per 24 milioni, concertati con la Provincia di Chieti, per il prolungamento della banchina e dotare il porto di fondali alti al fine di consentire l'approdo alle navi di grosso tonnellaggio».
Coletti chiede «tempi brevi» e assicura di non essere disposto «a fare sconti affinché il finanziamento, che tra l'altro ha tutti i crismi della regolarità, venga erogato al più presto e lo scalo di Ortona possa contribuire ad accrescere l'economia di tutto l'Abruzzo».

12/06/2008 9.53