Provincia Pescara, avviata concertazione per stabilizzazione precari

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1469



PESCARA. La Provincia di Pescara ha avviato un percorso di concertazione per arrivare ad una definizione il più possibile condivisa delle scelte da effettuare sul tema della stabilizzazione del proprio personale precario.
In considerazione di questa chiara volontà dei vertici provinciali, ieri pomeriggio, su invito del Presidente, si è svolta in una sala dei marmi gremita una assemblea di tutto il personale a tempo determinato e con contratto di collaborazione coordinata ( ex cococo) , che ha visto la partecipazione, oltre a De Dominicis, dell'assessore alle Risorse umane, Antonello De Vico e del dirigente del settore, Antonio Forese.
«E' stata la prima volta», dicono dalla Provincia, «in cui tutto il personale precario (116 unità) ha potuto avere una parte attiva in un incontro in cui sono state messe sul tappeto tutte le possibilità offerte dalle leggi vigenti, dalla Finanziaria del 2008 e dalla successive circolari».
L'incontro ha visto anche la partecipazione delle organizzazioni sindacali, che hanno annunciato un prossimo incontro con il personale martedì 20 maggio.
Tante le domande rivolte al Presidente e ai sindacati, sia in merito alle varie soluzioni prospettate dal vertice dell'amministrazione riguardo alle linee di indirizzo - illustrate in apertura dell'incontro - per l'adozione del piano del fabbisogno del personale per gli anni 2008/2010, che riguardo alle diverse ipotesi di modalità di stabilizzazione del personale. «Ipotesi», ha detto De Dominicis, «che saranno il più possibile rispettose della professionalità acquisite all'interno dell'amministrazione provinciale e che comunque non escluderanno, in molti casi, la partecipazione ai concorsi pubblici già programmati dall'Ente».

17/05/2008 8.26