Roccamorice, l’ex sindaco: «si investano risorse sulla provinciale 64»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1469

ROCCAMORICE. Il gruppo di opposizione "Libertà e Sviluppo" al Comune di Roccamorice, il cui capogruppo è l'ex sindaco Francesco Palumbo ha richiesto la convocazione del Consiglio comunale per incalzare la Provincia a dare esecuzione al Piano Triennale delle Opere Pubbliche, annualità 2008-2010.
Nel piano è previsto anche il finanziamento di 170 mila euro per l'annualità 2008, per la sistemazione e valorizzazione turistica della provinciale 64 Roccamorice- Fonte Tettone e per un ulteriore intervento di 200 mila euro, per l'annualità 2009, sempre sulla medesima arteria stradale.
Nel prossimo consiglio, ha spiegato Palumbo, si richiamerà la Giunta comunale affinchè, «si adoperi e vigili attentamente affinchè la tempistica e l'importo previsti vengano rispettati».
Il tema della strada provinciale 64 Roccamorice - Fonte Tettone ha rappresentato un tema cruciale dell'amministrazione comunale guidata da Palumbo. Sia per quanto concerne la battaglia nei confronti del Parco Nazionale della Maiella, che prevede all'interno del proprio Piano la dismissione della strada stessa, sia per quanto attiene le sollecitazioni e le rivendicazioni nei confronti dell'Ente provinciale per l'apertura della strada stessa nel periodo invernale ai fini dell'accessibilità diretta al bacino sciistico di Passolanciano - Maielletta.
«L'apertura al transito in inverno della provinciale», chiude l'ex sindaco, «costituirebbe un volano imprescindibile per lo sviluppo turistico la crescita dei livelli socioeconomici occupazionali dell'intero comprensorio».
Tra le altre materie che il gruppo di opposizione porterà al prossimo consiglio: l'elezione dei rappresentanti del Comune di Roccamorice in seno alla Comunità Montana ed alcune interpellanze riguardanti la gestione dell'Abbazia di Santo Spirito a Maiella e la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale presente a Roccamorice.
10/05/2008 10.57