A Roseto nel bilancio 2008 differenziata e riduzione delle tasse

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1320

ROSETO. Il bilancio di previsione del 2008 è «uno strumento finanziario che cerca l’equilibrio tra la qualità dei servizi per i cittadini e una pressione più contenuta, con particolare attenzione alle famiglie e alle fasce deboli».
Così in sintesi le linee politiche illustrate questa mattina in conferenza stampa dall'assessore Enio Pavone che ha inteso presentare le scelte operate dalla Giunta per il Bilancio di previsione del 2008 che sarà portato all'attenzione del Consiglio Comunale lunedì 12 maggio.
«Il Bilancio prevede una spesa corrente di 21 milioni di euro – ha sottolineato l'assessore Pavone - di cui il 33,56% riguarda la spesa del personale e il 15,77% ( circa un milione e centomila euro) è destinato per asilo nido, refezione scolastica e servizi sociali (Piano di zona)».
La delibera sulla Tarsu contiene delle precise scelte politiche e al posto di una riduzione generalizzata sono state approvate agevolazioni del 50% per i portatori di Handicap grave, una riduzione del 40% per i pensionati con nucleo familiare a se stante e una riduzione del 20% al pensionato che vive solo ( che si aggiunge alla riduzione del 30% per abitante single).
La riduzione ammonta al 40% nel caso di famiglia con almeno 3 figli conviventi minori, disoccupati o studenti.
Altra scelta significativa sulla Tarsu riguarda l'investimento di 80.000,00 euro per il progetto sperimentale di raccolta porta a porta dei rifiuti che dovrà partire a fine 2008 in un ambito limitato del territorio.
Si riducono del 20% le rette dell'asilo nido e le fasce di reddito saranno calcolate sulla base della dichiarazione ISEE.
L'amministrazione ha inoltre deciso di tornare al pagamento del buono pasto fissato a 2,50 euro, un sistema più gradito alle famiglie.
Anche i ticket degli impianti sportivi subiranno delle riduzioni del 25% mentre il loro utilizzo sarà normato da un apposito regolamento in fase di realizzazione. Per il trasporto scolastico è stata introdotta l'esenzione per il terzo figlio mentre rimane la riduzione del 50% per il secondo figlio.
Confermate l'aliquota ICI per la prima casa al 4,5 per mille e confermate anche tutte le agevolazioni per le fasce deboli ( anziani, disoccupati, lavoratori in mobilità, disabili gravi).
«Per i servizi sociali abbiamo investito 156 mila euro in più del 2007- ha detto l'assessore Pavone - somme utilizzate per implementare i servizi e adeguare i compensi degli operatori delle cooperative. Scontiamo una maggiore spesa di 300 mila euro per l'adeguamento al contratto collettivo nazionale».
Riguardo alle opere pubbliche nel Bilancio 2008 vengono previsti 6 milioni di investimenti finanziati con mezzi propri mentre si porteranno a conclusione i lavori già in corso per cui negli ultimi 6 anni sono stati investiti circa 40 milioni di euro.
Oltre ad una riduzione sulle spese generali pari a circa 150 mila euro si prevede una ulteriore riduzione della spesa con l'affidamento esterno del servizio mensa già a partire da settembre.
«Anche nel corso del 2008 – ha concluso Pavone – proseguiremo nella lotta all'evasione, con particolare attenzione all'ICI per le aree edificabili, la Tarsu e la Bucalossi (verifica dei computi metrici delle ristrutturazioni)».

09/04/2008 15.25