Comunali, a Sulmona e Francavilla niente di fatto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1482

ABRUZZO. Per Sulmona e Francavilla ci vorrà il bollottaggio per scegliere il nuovo sindaco. L'appuntamento elettorale torna il 27 e il 28 aprile.

Nessun candidato ha convinto più degli altri, o almeno nessuno è riuscito a convincere il 50 per cento più uno. Peserà certamente al secondo turno il risultato nazionale e la vittoria del centrodestra.
I candidati sindaco, infatti, faranno leva sull'importanza di un governo "amico" per convincere gli elettori.
Il Pd è destinato ad essere nuovamente travolto dalla valanga Berlusconi o farà scuola l'eccezione dalfonsiana andata in scena a Pescara?
Fondamentale sarà anche la scelta degli apparentamenti: l'estrema sinistra potrebbe appoggiare il Pd e l'Udc tornare vicina al Pdl.
A Sulmona Fabio Federico (Pdl, Alleanza per Sulmona e l'Alternativa è donna) ha raccolto 7.170 preferenze (il 42,1% dei voti). Successo dominante nella coalizione per il Pdl che da sola ha avuto 5.300 voti.
Michele Lombardo (Pd) si è fermato a 6.088 preferenze (35,8%), Pino Schiavo (Udc) a 1.213 (7,1%). 1.055 consensi per Silverio Gatta della Sinistra Arcobaleno (pari al 6,2%), 1.035 per Alicandri Ciufarelli dell'Idv e 443 preferenze (2,6%) per Emiliano splendore de La Destra.

A Francavilla al Mare ha dominato il candidato sindaco del Pdl, ma non abbastanza per aggiudicarsi la vittoria al primo turno e il partito più votato è stato il Pd.
Giuseppe Pellegrino del Popolo delle Libertà, ha avuto 6.980 voti (41,5%) e le sue 6 liste ne hanno ricevuti 7.218.
Il Pdl ha raccolto però solo il 18% dei voti. Ruolo fondamentale lo hanno fatto le altre liste: Leali (7,7%), Popolari (6,5%), Forza Francavilla (6,04%), Francavilla per le Libertà (4,5%), La Destra (2,7%).
Nicolino Di Quinzio del Pd si è fermato a 4.991 voti (29,2%). Con il 21,6% delle preferenze, però, il Pd si è confermato il partito che ha ottenuto il maggior numero di preferenze. L'Idv si è fermata al 5,7%. Francavilla dei Valori all'1,1%.
Carlo De Felice ha conquistato 4.294 voti (25,5%). Tra i singoli partiti della coalizione che lo sostenevano l'Udc ha preso il 10,2%, Lista de Felice il 6,3%, i Socialisti il 3,1%, Città Futura 2,3% e il Movimento Giovani lo 0,8%.
Infine, Moreno Bernini con Uniti a Sinistra per Francavilla ha guadagnato 500 voti (3,5%).
La lista però ne ha ottenuti appena 428 (2,7%).

16/04/2008 9.02