ELEZIONI POLITICHE 2008: LO SCRUTINIO IN TEMPO REALE

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2007

SENATO ABRUZZO (SEZ. 1625 SU 1625)





       CAMERA DEI DEPUTATI ABRUZZO (SEZ. 1625 SU 1625) 

 




VELTRONI RICONOSCE LA SCONFITTA E TELEFONA A BERLUSCONI



SENATO E CAMERA: I DATI DEFINITIVI









IL PRIMO EXIT POLL: PD AL 40% IL PDL AL 42,5%

SAN BENEDETTO IN PERILLIS PRIMO COMUNE A TERMINARE: ALLA CAMERA VINCE BERLUSCONI

In Abruzzo testa a testa alla Camera (Pdl 42,5, Pd 42,9%). Al Senato Pdl al 45%, Pd al 40%

14.50. Alle 15 si chiuderanno i seggi in tutta Italia. Subito dopo comincerà lo spoglio delle schede. Si parte con il Senato e si prosegue con la Camera. Per le Amministrative si comincerà domani alle 14.

15.01. Secondo il primo Exit poll alla Camera il Pd è al 40%, il Pdl al 42,0% (fonte Consortium per Sky tg 24). Al Senato Pd 39,5%, Pdl 42,5% . Udc 5,5%, Sinistra 5, la Destra 2,5%

15.05 L'instant poll realizzato da Swg per Libero.it mostra il Pdl con la Lega in una forbice compresa tra il 40% ed il 43% mentre il Pd con Idv si attesta tra il 37% ed il 40%. Tutto sommato quindi le due prime proiezioni si equivalgono.

15.20 Secondo l'ultima rilevazione delle 15, alla chiusura dei seggi, hanno votato l'82,6% degli Italiani, contro un 85,8 della tornata precedente. Per le amministrative e le comunali il dato è nettamente inferiore e si ferma al 70,04% per le provinciali e al 76,9% alle Comunali. Non sono ancora pervenuti i dati regionali.

15.30 Se dovessero essere confermati i risultati degli Exit poll, Senato a rischio per molti partiti che non arrivano, secondo le prime proiezioni, all'8%. Tra questi Casini e il suo Unione di Centro che si è fermata al 5,5%, la Sinistra Arcobaleno al 5% e La Destra con il 2,5%

15.40 Cominciato lo spoglio delle primissime schede in Abruzzo per la Camera dei Deputati. Il Pdl è al 43,6%, 28,17% per il Pd, 11,27% per Di Pietro, 5,6% per Udc, 4,22% per Partito Socialista, 2,82 per La Destra

15.59 Si è concluso lo spoglio a San Benedetto in Perillis per la Camera dei deputati. Hanno votato 71 elettori. (il 59,055 % degli aventi diritto)
Ha trionfato il Pdl con il 43,6%. Il Pd si è aggiudicato il 39,4% (di cui un 11% per l'Idv). Casini si è fermato al 5,6%, il Partito Socialista al 4,2&, La Destra 2,8%, Sinistra Critica 1,4%

16.03 Guasto tecnico al sistema di comunicazione di British Telecom per l'accesso a internet proprio in concomitanza con la diffusione dei primi exit poll sui dati elettorali. Tutti gli utenti che fanno capo alla centralina di Torrespaccata a Roma, importante snodo delle
comunicazioni web della capitale, sono rimasti isolati.
Impossibile accedere cosi' ai portali di numerose aziende, cosi' come connettersi via mail. Fra gli utenti coinvolti il sito web dell'Agenzia Giornalistica Italia e il sito di Forza Italia. Anche PrimaDaNoi.it sta subendo qualche rallentamento a causa della numerosa affluenza di lettori.

16.08 Completato lo scrutinio per il Senato ad Anversa degli Abruzzi, in provincia dell'Aquila. Hanno votato in 197 (71,1% di affluenza). A vincere anche in questo caso il Pdl con il 52,7% delle preferenze. Veltroni si è aggiudicato il 37,5% dei voti (con il 5,5% di Di Pietro). 3,04% per la Sinistra Arcobaleno, 2,03% per La Destra, 1% per l'Udc.

16.11 Il Pdl si aggiudica anche lo scrutinio al Comune di Cappelle Calvisio. Terminato lo spoglio delle schede Berlusconi ha ottenuto il 64,1%, Veltroni il 32,0%. Hanno votato appena 52 persone, il 78,2% degli aventi diritto.

16.14 A Collepietro, sempre le schede del Senato hanno visto vincere il Pdl (57,4%), a dispetto del Pd che s è fermato al 33,3%. Un 2,3% è andato a Forza Nuova, 2,3% alla Sinistra Arcobaleno e 1,5% alla Destra della Santanchè. Appena uno 0,75% all'Udc e stesso risultato a “er il bene comune”.

16.21 Concluso lo spoglio a Gagliano Aterno (45,9% al Pdl, 41,3% al Pd), e Villa Santa Lucia (Pdl 37,5%, Pd 35%, Udc 26%, Sinistra Arcobaleno 0,8%).

16.50 Concluso lo spoglio, in provincia dell'Aquila, per il Senato anche a Ateleta (Pdl 52,5%, Pd 39%), Carapelle Calvisio (64,1% Pdl, 32% Pd), Civitella Alfedana (51% Pd, 34,7 Pdl), Fontecchio ( 57,2%, Pd 32%), Navelli (53,2% Pd, 35,4 Pdl), Ortona dei Marsi (Pd 52,5%, Pdl 35,1%), Rocca Pia (Pdl 58,5%, Pd 25,2%), Santo Stefano di Sessanio (Pd 53,9%, Pdl 27,6%, Sinistra Arcobaleno 10,5%)

17.36 Si sono conclusi per il Senato gli scrutini a Carpineto della Nora (Pdl 53,3%, Pd34,3%), Castiglione a Casaurias (Pd, 44,3%, Pdl 39,8%), Catignano (Pd 43,1%, Pdl 39,03%), Civitella Casanova (Pdl 52,4%, Pd 35%). Terminati anche a Corvara, Cognoli, Montebello di Bertona, Pietranico. A Montesiolvano sono pervenuti i risultati di 12 sezioni su 52 in vantaggio il Pdl con il 51,6%, a seguire Pd con il 34,7%, Udc 4,9, Sinistra Arcobaleno 2,8%, La Destra 2,6%.

17.46 Per la Sinistra Arcobaleno sarebbe una disfatta in piena regola anche stando alle prime indicazioni reali sui voti ottenuti dalla Sinistra Arcobaleno. Sembra credibile l'ipotesi che nella prossima legislatura a Palazzo Madama non ci sia alcun senatore della sinistra.

17.52 I Comuni di Tempera e Gignano hanno comunicato i dati definitivi per il Senato. Rispettivamente nelle due sezioni il PD ha conquistato 216 e 218 voti, l'IDV 23 e 46 voti. Il PDL ha invece ottenuto 201 e 308 voti; Autonomia Sud 39 e 21.

17.53 Spoglio concluso anche a Sulmona. Su un totale di 26 sezioni cittadine e 22.825 elettori per le amministrative, alle 15 ha votato il 77,04% contro il 77,77% delle amministrative del 2004. Alle 22 di ieri sera, la percentuale dei votanti era del 58,78% sul 67,67% della precedente tornata. Effetto trascinamento del voto delle amministrative anche su Camera e Senato: su 20.604 aventi diritto, ha votato l'85,17% degli elettori contro l'83,10% delle politiche 2006 (Camera) e l'85,02% sull'82,77 (Senato)di due anni fa.

17.54 Dato conclusivo anche a Scanno, dove insieme alle politiche si è votato anche per il rinnovo di sindaco e consiglio comunale. Alle 15 di oggi, ha votato il 72,70% degli elettori contro il 76,73% delle amministrative del 2003. Alle 22 di ieri, aveva votato il 61,19% contro il 64,59 del 2003. In controtendenza, invece, l'affluenza al voto per le politiche: il dato definitivo è dell'84,95% dei votanti contro il 65,63 del 2006, quasi venti punti percentuale in più sulla tornata di due anni fa.

17.56 «In una ipotesi di coalizione ampia con una collaborazione per mandare il centrodestra all'opposizione la Sinistra Arcobaleno avrebbe avuto certamente un ruolo diverso». Lo ha detto poco fa a Rete 8 il segretario regionale di Rifondazione Marco Gelmini, amareggiato per le brutte notizie che stanno arrivando per il suo partito.
«Una conferma di quello che dico», ha detto ancora Gelmini, «l'avremmo certamente alle elzioni comunali di Pescara»

18.02 In provincia di Teramo si è concluso lo spoglio nei Comuni di Ancarano, Arsita, Castel Castagna, Castelli, Castiglione Messer Raimondo, Cermignano, Crognaleto, Fano Adriano, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Torano Nuovo, Valle Castellana.

18.24 Secondo la prima proiezione Consortium per la Rai sul Senato il Pdl-Lega-Mpa si aggiudicherebbe 164 seggi, mentre il Pd-Idv 139.

18.35 «E' un dato non positivo per noi», ha commentato il candidato al Senato per l'Abruzzo Giovanni Legnini (Pd) a Rete 8. «La distanza di questo dato è inferiore a quella nazionale ma sono molto dubbioso sulla veredicità di questi primi dati. Sono convinto che ci saranno modificazioni sensibili pur in un contesto che vede prevalere il Pdl».

18.39 Una fetta di mortadella, avvolta nel cellophane, ripiegata all'interno di una scheda elettorale per il Senato è stata trovata, durante lo scrutinio, nella sezione 140 di Pescara, del sesto circolo didattico di via Scarfoglio.
Sulla scheda era scritta una frase in dialetto pescarese: «Mo magneteve pure quisse». La scheda è stata annullata e la vicenda è stata messa a verbale dal presidente del seggio.

18.41 PDL CON 164 SENATORI, ARCOBALENO A PICCO. Berlusconi, con la Lega Nord di Umberto Bossi e l'Mpa di Raffaele Lombardo, alla Camera avrebbe circa quattro punti di vantaggio rispetto al Pd.
A gonfie vele anche a Palazzo Madama la coalizione di centrodestra, dove secondo le elaborazioni dei primi scrutini si attesta a 164 seggi contro i 139 del Pd.
I primi dati danno Pdl e Lega quasi al 45%, precisamente al 44,9%, mentre Pd e IdV al 38,2%.
Sinistra Arcobaleno e' in forte calo, tanto da rischiare di non avere neppure un senatore.
Boom della Lega Nord che raddoppia quasi i voti del 2006: ben motivata, quindi, l'esultanza di Umberto Bossi che dice «siamo una grande forza».

19.57 «Auguro a Berlusconi di governare bene per gli italiani». Ha commentato così il risultato del voto Casini (Udc) intervistato ai microfoni di Sky Tg 24. «C'è il momento della polemica politica e quella della serenità», ha continuato Casini. «Adesso è il momento della serenità. Il nostro 6% ci darà modo di essere una opposizione chiara ma non disfattista, perché non siamo disfattisti».
Il rapporto sarà tranquillo, ha detto ancora Casini riferendosi al rapporto con il premier Berlusconi. «Lui comanderà io farò l'opposizione. Sono tranquillo e sereno. Sapere che qualcuno ha vinto e sapere che questo ha il potere di governare deve renderci tranquilli».

19.58 Boselli si è dimesso e ha lasciato la direzione del partito socialista. Ha attaccato Waler Valtroni che non lo ha voluto nel Pd. «Ha spalancato le porte a Berlusconi», ha detto l'ex leader dei Socialisti, «e gli ha consegnato l'Italia per i prossimi dieci anni».

20.00 A risultato ormai messo al sicuro Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini si sono sentiti al telefono, esprimendo «profonda soddisfazione» per il risultato del voto che si va profilando. Lo ha riferito Andrea Ronchi, portavoce di An, nella sede di Via della Scrofa.

20.02 L'ex ministro della Giustizia, Clemente Mastella sta intervenendo in qualità di commentatore d'eccezione alla diretta del Tg2 sul voto. «'Ho vissuto questi due giorni con un po' di amarezza – ha spiega - ma tutto sommato alla fine ci si deve consegnare agli avvenimenti. Spero che chiunque vinca effettuera' una buona politica. Io ho votato stamattina a Ceppaloni e sarebbe scorretto dire per cosa ho votato».

20.13 Veltroni riconosce la sconfitta e nel primo commento annuncia di aver già parlato con il vincitore. «Ho telefonato a Berlusconi per fargli gli auguri di buon lavoro» ha dichiarato il leader del Pd. «Il risultato elettorale è chiaro», ha detto ancora, «ma il Pdl cala e la Lega cresce. Il Pd è la più grande forza riformista del Paese. Confermo la nostra piena disponibilità ad affrontare le riforme istituzionali e la riforma elettorale» ha aggiunto Veltroni.

20.35 Dopo le dimissioni di Boselli (Socialisti) anche Fausto Bertinotti annuncia il suo addio alla guida della coalizione: «Il mio ruolo di direzione termina qui, questa sera, mi dispiace con una sconfitta. La mia attività continua, continuerò a dare una mano ma la mia stagione si conclude qui».

20.37 La batosta «era ampiamente prevedibile», ma «non in questa misura». Lo ha detto Maurizio Acerbo, capolista della Sinistra Arcobaleno al Senato.
«La mossa di Veltroni di attrarre voti sul Pd - per lui- è stato utile e riuscito - ha detto al Tg regionale Rai Acerbo - Ma come esattamente dicevamo noi alla vigilia questo non è servito a battere Berlusconi». Ma secondo Acerbo le ragioni della sconfitta sono anche altre: «Due anni di governo con Prodi e siamo stati penalizzati dall'astensionismo», ha chiuso.

21.15 Arriva dopo le 21 anche il commento del candidato sindaco di Pescara del Pd Luciano D'Alfonso. «All'interno di un risultato nazionale che poteva essere migliore», ha detto il sindaco, «quello del Partito Democratico è un dato solido su cui ricostruire un progetto di governo del riformismo italiano».
Il sindaco uscente sottolinea che «un italiano su tre ha votato il PD e in Abruzzo, probabilmente, tale dato sarà ancor più positivo. Il nostro gruppo parlamentare sarà sicuramente omogeneo e politicamente coeso». Ha assicurato. «In questi minuti il quadro dei territori abruzzesi, inoltre, è ancora in evoluzione e di conseguenza il giudizio politico ne sarà condizionato.
Ciò che è certo è che la nostra forza politica c'è, è fortemente radicata in tutto il territorio regionale, e con questa consapevolezza continuiamo con determinazione a perseguire i nostri obiettivi».
E domani la giornata fatidica: «siamo in attesa di conoscere la ricaduta del progetto politico del PD sui dati amministrativi locali».

21.25 Secondo le proiezioni Ipsos Mediaset per il Senato Abruzzo per il Pdl passano minimo tre senatori. Poltrona certa quindi per Andrea Pastore, Fabrizio Di Stefano e Filippo Piccone.
Al momento la proiezione attribuisce una forbice che va da tre e cinque senatori. Quarto e quinto posto incerto, quindi, per Paolo Tancredi e Gianfranco Giuliante.
Per il Pd passa sicuramente il primo, in questo caso Franco Marini. In forse altri due che sono nell'ordine Giovanni Legnini e Pina Fasciani.
La forbice per l'Idv da zero senatori a 2. Nessun senatore certo, quindi, ma in forse sia Mascitelli che Mancini.
Nessun senature, di certo, per la Sinistra Arcobaleno (Acerbo resta fuori), Udc, La Destra e Partito Socialista.



[pagebreak]

SENATO: I VOTI DEFINITIVI



CAMERA DEI DEPUTATI: I VOTI DEFINITIVI



clicca sulla torta e sulla leggenda per conoscere percentuali e voti