Il bando contestato. Il presidente cerca impiegato ma…rispondono solo tre

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1568

PENNA SANT'ANDREA. La Comunità Montana di Cermignano ha emanato un bando pubblico (già scaduto) per l'assunzione a tempo determinato di un impiegato da destinare all'Ufficio di staff del presidente. Ed è scoppiata la bufera.

In tempi di vacche magre, tagli obbligati dalla Finanziaria 2008, la comunità montana cerca nuovo personale.
Lo fa attraverso un bando «poco pubblicizzato» a cui rispondono solo in tre.
Un po' pochi se si calcola che tutta la Comunità conta più o meno 40.000 residenti.
Antonio Fabri, sindaco di Penna Sant'Andrea, si è accorto dell'annuncio e ha scritto una lettera al presidente della comunità Angelo Contrisciani.
Una lettera che avanza più di qualche dubbio e con la quale si richiede il ritiro del provvedimento.
«La notizia mi ha stupito non poco», scrive Fabri, «dato che mi risulta che la nostra Comunità Montana lamenta da tempo una cronica penuria di risorse finanziarie» e sulla base di quanto disposto dalla Legge Finanziaria 2008 «è destinata, se non a scomparire, sicuramente ad essere ridimensionata drasticamente o accorpata alle altre».
Ma a quanto pare si cerca nuovo personale «nonostante», continua Fabri, «la nostra Comunità sia proprio quella già maggiormente dotata di personale».
Il sindaco parla di una «esigenza strana» (quella di cercare nuovo personale) e di un «modus operandi che suscita perplessità» .
Nella lettera Fabri spiega ancora che «il bando per la presentazione delle istanze di assunzione è stato pubblicato solo all'Albo della sede comunitaria e non, come sinora in uso e come sarebbe stato corretto, negli Albi dei Comuni ricompresi nella Comunità Montana ed in altri luoghi pubblici, né tanto meno sul sito web dell'Ente». Come mai?
Inoltre sarebbero arrivate solo tre domande: «due da Cellino Attanasio (il Comune dove sei sindaco) ed una da Cermignano. Solo tre domande dai 13 Comuni della Comunità Montana per un totale di circa 40.000 abitanti. Evidentemente non deve essere vero che nei nostri Comuni ci sono tanti giovani disoccupati».
Al primo posto in graduatoria c'è un cittadino di Cellino Attanasio «il Comune dove sei sindaco», ripete ancora Fabri, «chiaramente si tratta di una coincidenza. Non voglio fare nessun altro commento, non c'è bisogno di nessun altro commento».
A nome dei cittadini della Comunità Montana, si chiede «un esame di coscienza e di farla fare anche agli assessori, e quindi di revocare l'iniqua iniziativa di cui ti sei fatto promotore».

03/04/2008 9.31