La Mirus vince il bando per la comunicazione di Pescara 2009

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1432

PESCARA. Il Comitato Organizzatore dei Giochi del Mediterraneo diretto da Mario Di Marco ha scelto l’agenzia Mirus di Michele Russo, di Pescara, per i servizi di creatività inerenti la comunicazione dei Giochi.
La selezione è avvenuta attraverso un «bando di gara al quale sono state invitate a partecipare tutte le agenzie abruzzesi».
Il bando prevedeva la declinazione dell'idea creativa proposta dall'agenzia su tutto il materiale di comunicazione previsto per l'evento: dai manifesti alle locandine, dagli opuscoli alla cartellonistica, dagli spot televisivi agli annunci stampa.
Il verbale di aggiudicazione recita che la Mirus è stata scelta «per aver coniugato in maniera concreta, comprensibile ed efficace la matrice sportiva dell'evento dei Giochi con le realtà turistiche, economiche e dinamiche del territorio, non trascurando la tradizione dell'Abruzzo e con slogan e immagini di grande impatto».
Si tratta di un altro riconoscimento per la nota società di comunicazione abruzzese (in questo periodo impegnatissime con compagne elettorali assolutamente bipartisan) che, peraltro, aveva già creato il logo identificativo dei Giochi in occasione della candidatura di Pescara nel 2002.
«Da oggi, quindi», spiega Michele Russo*, «la Mirus affiancherà il Comitato per tutto il periodo che ci separa dall'inizio dei Giochi, mettendo a disposizione la sua organizzazione composta da oltre venti collaboratori divisi tra i settori della grafica pubblicitaria, del marketing, degli eventi: una struttura che è divenuta punto di riferimento per molte aziende ed enti pubblici del centro Italia».
«Questo affidamento d'incarico», si legge su una nota dell'agenzia Mirus, «è la dimostrazione di come i Giochi del Mediterraneo possano svolgere, al di la dell'evento sportivo, una funzione di valorizzazione delle professionalità locali, importante per lo sviluppo economico dell'intera ragione. Si pensi, ad esempio, a tutti gli altri settori che potrebbero esserne interessati: dai trasporti alle telecomunicazioni, dalle costruzioni agli allestimenti, dalla sicurezza alla logistica».
31/03/2008 13.34

*Per un errore le parole di Michele Russo e della sua agenzia erano state attribuite inizialmente al presidente Di Marco e al comitato organizzatore.