Odoardi (Rc):«il Comune faccia chiarezza sul cimitero»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1189

MONTESILVANO. Il consigliere comunale di Rifondazione Comunista Cristian Odoardi ha presentato una interrogazione per avere notizie circa la situazione relativa al cimitero comunale.

«Da più di tre anni», scrive il consigliere, «la parte nuova del cimitero versa in condizioni imbarazzanti».
Il blocco "E" è in fase di edificazione da quattro anni, ma già da tre anni viene utilizzato per la sistemazione di salme.
«L'accesso ai parenti dei defunti», scrive ancora Odoardi, «è consentito solo a specialisti del Camel Trophy, la via per entrare infatti è costellata di pietrame, chiodi, materiale da costruzione vario, transennature precarie e sinceramente dobbiamo ritenerci fortunati che non è mai accaduto nulla alle persone che transitano su quei percorsi inoltre in giro vi è anche altro materiale di risulta dalla costruzione non solo del blocco "E" ma anche delle cappelle private».
La zona, infatti, non è pavimentata, quando piove il terreno si trasforma in fango.
«Non è una bella immagine per la nostra città», scrive ancora il consigliere che ricorda, inoltre, che «lo scorso mese di novembre in occasione della ricorrenza dei defunti sono state messe delle recinzioni e dei vasi per evitare che si potesse entrare nella parte in costruzione, materiale tolto appena terminate le festività».
Odoardi chiede quindi di sapere quando termineranno i lavori al blocco "E", quali misure urgenti sono previste per mettere in sicurezza l'accesso e se esiste un regolamento da dover rispettare per effettuare dei lavori all'interno del Cimitero.


28/03/2008 9.51