Pianella: approvato il bilancio comunale e tariffe Ici e Tarsu

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2055

PIANELLA. Oltre 13 milioni di euro di investimenti solo per il 2008, mantenendo invariate tasse e tariffe per tutto l'anno, in vista di una loro riduzione nel 2009.


E' il bilancio di previsione approvato ieri dal Consiglio comunale di Pianella nel corso di una seduta fiume dell'Assemblea. «Abbiamo sospeso per quanto possibile l'approvazione dello strumento finanziario per non vincolare la futura amministrazione comunale – ha spiegato il sindaco uscente e prossimo candidato sindaco, Giorgio D'Ambrosio - ma pochi giorni fa è arrivata la nota della Prefettura in cui si ricordava che il bilancio andava inderogabilmente approvato entro il 31 marzo, senza paventare alcuna proroga, pena il commissariamento dell'Ente. A questo punto abbiamo deciso di procedere con il varo del documento ormai pronto da due mesi».
Il Consiglio comunale ha approvato il Piano triennale delle opere pubbliche 2008-2010 e quello annuale del 2008.
«Per l'anno in corso – ha detto ancora il sindaco D'Ambrosio – abbiamo previsto investimenti per oltre 13 milioni di euro; per il 2009 abbiamo progettato opere per 1 milione 565 mila euro e per il 2010 abbiamo per ora preventivato interventi solo per 100 mila euro proprio per non incidere sulla futura programmazione».

Il 2008 dovrebbe essere un anno di stabilità delle tariffe: «Abbiamo deciso di confermare tutte le aliquote del 2007 – ha ribadito il sindaco D'Ambrosio -, ossia, per l'Ici, il 5,3 per mille per le abitazioni principali, tariffa che però sarà quasi azzerata per l'introduzione di una nuova detrazione pari all'1,33 per mille introdotta dall'ultima finanziaria; 6 per mille per i terreni agricoli, 7 per mille per quelli edificabili. Inoltre abbiamo introdotto agevolazioni per coloro che effettueranno interventi di recupero degli immobili situati nei centri storici. Anche l'Irpef resterà fermo allo 0,4 per cento. Inoltre pagheremo meno rate di mutuo per 80 mila euro».
Le delibere sono state approvate tutte dal Consiglio, con parere positivo anche della Corte dei Conti e del Collegio dei Revisori.

25/03/2008 10.23