Passerini dopo la bocciatura: «basta con proclami. E' il momento del buon senso»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1512

Passerini dopo la bocciatura: «basta con proclami. E' il momento del buon senso»
MONTESILVANO. Gennaro Passerini, ex assessore al lavori pubblici che non ha superato il rimpasto di giunta rivendica tutto quanto è stato fatto nei suoi primi e ultimi sei mesi di mandato. Tanto, così assicura, nonostante il breve periodo e le condizioni disastrose della macchina amministrativa trovata dal centrodestra.

LA VIGNETTA DI GIO



Ma perché allora Passerini non è stato riconfermato? Lui non lo chiede ma la sfilza di "fatti" concretizzati valgono ben più della domanda diretta.
«Basta con i proclami», dice oggi l'ex assessore, «basta con parole ad effetto, è il momento di ragionare con la testa ed avere buon senso, realizzare quelle opere necessarie per la qualità della vita anche con interventi e risoluzioni che possono sembrare impopolari».
L'ex assessore ricorda di aver cominciato a lavorare incontrando una situazione politico-amministrativa «a dir poco disastrosa per le tristi e note vicende giudiziarie, ma ho immediatamente provveduto, non senza difficoltà, a riorganizzare l'intero settore rispettando le professionalità, le competenze e la dignità di ciascuno».
Pur con un organico «sottodimensionato, in scadenza di contratto a tempo determinato, ho dato inizio al collaudo di tutte quelle opere che riconsegnate non erano in regola amministrativamente e tecnicamente, operazione che ha consentito anche di recuperare preziose risorse finanziarie».
In tema di nuove opere, Passerini snocciola i dati e parla di «oltre
15 progetti (tutti con copertura finanziaria), di cui almeno 6 vedranno l'avvio entro la prima decade di febbraio 2008 (via Vestina, V.le Europa, strada Vecchia per Cappelle, Giardino M. Teresa di Calcutta, rotatoria lungofiume via Piceni, etc.), e altri a seguire (rotatoria via Chiarini- bretella via Vestina, scuola via Adda, parcheggio interscambio zona Warner etc.)».
La prossima settimana, inoltre, ci sarà l'inaugurazione del campo di calcio di via U. Foscolo «e si può dire oramai raggiunto l'accordo con la proprietà per l'acquisizione al patrimonio comunale di Villa Delfico».
«E stata avviata» anche la procedura per l'acquisizione della "Stazioncina" ex-Fea con area annessa (in C.so Umberto) «avendone completata la valutazione, oltre ad altre opere presto si completerà la scuola materna di via Ugo Foscolo ( in sospensione per una perizia di variante)» .
Ma Cordoma ha chiaramente detto che la vecchia squadra non lo aveva soddisfatto. Che troppo poco era stato fatto rispetto alle aspettative.

MARAGNO: «BASTA POLEMICHE»

All'indomani del Cordoma bis che porta con se strascichi, polemiche e veti dei partiti, il capogruppo del Movimento verso il nuovo partito della libertà, Francesco Maragno (ex Forza Italia), invita la classe politica ad un forte atto di responsabilità nell'interesse dei cittadini sempre più desiderosi di buon governo.
«Non voglio polemizzare con Cordoma sulla presunta indipendenza dai vertici di partito», fa sapere Maragno, «voglio piuttosto richiamare tutti ad un maggior senso di responsabilità che concretamente significa intervenire sulle emergenze prossime alla cronicità, nel pieno rispetto dell'investitura elettorale».
I cittadini chiedono risposte immediate e su questa linea Maragno si vuole muovere: «più che proporci poltrone o incarichi, a cui non siamo minimamente interessati, chiediamo che vengano immediatamente fornite soluzioni alle numerose emergenze cittadine».

ARRIVA FIORILLI A SORVEGLIARE L'UDC

La Direzione provinciale dell'Udc di Pescara ha nominato Commissario cittadino di Montesilvano l'avvocato Berardino Fiorilli, vice- segretario provinciale del Partito.
Al neo Commissario Fiorilli, che succede all'avvocato Domenico Di Carlo, sono stati conferiti pieni poteri per la riorganizzazione sul territorio dell'azione politica dell'Udc, «con invito a costituire e guidare un direttivo di supporto alle iniziative, in vista della sollecita indizione del Congresso cittadino».
Il neo Commissario Fiorilli ha accettato la nomina «nella fiduciosa convinzione di poter riuscire, con il coinvolgimento e la collaborazione di tutti gli esponenti locali del partito, a rafforzare ulteriormente il progetto politico dell'Udc di Montesilvano», che già oggi conta su una forte rappresentanza consiliare

28/01/2008 14.50