Cordoma continua le consultazioni e oggi consiglio su concorsopoli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1864

MONTESILVANO. Continuano le consultazioni per rimettere in piedi una nuova giunta, probabilmente pronta a metà settimana. Intanto oggi pomeriggio alle 17,30 si terrà il consiglio comunale straordinario durante il quale il sindaco Cordoma riferirà circa i concorsi che la procura di Pescara ipotizza taroccati. (Nelle foto Tereo de Landerset e De Vincentiis)

MONTESILVANO. Continuano le consultazioni per rimettere in piedi una nuova giunta, probabilmente pronta a metà settimana. Intanto oggi pomeriggio alle 17,30 si terrà il consiglio comunale straordinario durante il quale il sindaco Cordoma riferirà circa i concorsi che la procura di Pescara ipotizza taroccati.
(Nelle foto Tereo de Landerset e De Vincentiis)



Come sarà il “Cordoma 2.0”?
Poche certezze in questi giorni di processione alla corte di re Lillo che deve cercare di dare nuova linfa vitale alla sua giunta.
Il toto assessore ha ancora parecchie incognite e se i volti dei nuovi amministratori pubblici non hanno connotati definiti, più che certe invece sembrano alcune bocciature eccellenti.
Il sentore a palazzo di città è che della prima versione del Governo, smantellato in quattro e quattro otto e su cui ha pesato anche l'inchiesta della magistratura su presunti concorsi truccati, resterà ben poco.
Per il momento solo un assessore sembra più che certo: il giovane Carlo Tereo de Landerset (con delega al Bilancio) che gode della stima del segretario regionale di An Fabrizio Di Stefano. Lui probabilmente resterà in sella.
Incerte le sorti di Ernesto De Vincentiis (Forza Italia), che in questi giorni ostenta serenità ma che molti assicurano sia rimasto male per la decisione del sindaco di mandare tutti a casa.
Per lui, candidato che alle ultime elezioni ha ricevuto il maggior numero di voti, probabilmente resterà una poltrona da assessore.
Incerta quella da vice sindaco.
Ma su tutto peseranno i veti dei partiti e difficilmente Cordoma riuscirà realmente a formare una nuova giunta in “piena libertà”.
E dal partito di De Vincntiis è arrivata ieri la conferma della «fiducia totale» al sindaco Cordoma e il partito ha dichiarato di considerare la decisione da lui assunta come «un atto di responsabilità amministrativa nei confronti dei cittadini, ai fini esclusivi della massima efficienza della macchina comunale».
Il partito ed il Gruppo Consiliare hanno ribadito, inoltre, la propria fiducia nell'operato degli assessori uscenti ed hanno deciso, all'unanimità, di confermare la propria rappresentanza nella Giunta Comunale nelle persone di Ernesto De Vincentiis e di Claudio Daventura, dando mandato al Capogruppo Marchegiani di fornire tali designazioni al Sindaco già in occasione del primo incontro di ieri mattina.
Il sindaco li accontenterà?
Quasi certa l'esclusione dell'assessore all'Urbanistica Carbani finito nel registro degli indagati per la storia dei concorsi.
E magari Cordoma potrebbe decidere di tenere per sè questa delega sempre tanto sfortunata, ieri come oggi.
Non si sa se magari il sindaco deciderà di "premiare" i consiglieri eletti nelle file di Forza Italia, Cristina Di Giovanni e Francesco Maragno, che dopo lo scandalo concorsopoli hanno deciso di lasciare il partito e migrare nel gruppo misto.
I due, infatti, si dicono profondamente legati ai principi di Forza Italia, ma inevitabili problemi interni hanno portato al divorzio.
Sicura anche l'esclusione di Gennaro Passerini (Udc) fino alla settimana scorsa con delega ai lavori pubblici, e via più che definitivo anche per Antonio Domani che nonostante la pace fatta qualche settimana fa con il primo cittadino non sembra convincere fino in fondo.

Questo pomeriggio, intanto, il sindaco si presenterà in consiglio comunale per rispondere sui recenti blitz della polizia in merito alle indagini dell'inchiesta Concorsopoli.
Giornate frenetiche e concitate, quindi, in cui si cerca di rimettere ordine e cercare di scrollarsi di dosso l'aria pesante degli ultimi giorni. Chissà se basterà smuovere le poltrone.

a.l. 15/01/2008 8.39