Edilizia popolare a Vasto: il Pd chiede consiglio comunale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1478

Edilizia popolare a Vasto: il Pd chiede consiglio comunale
VASTO. La mancata assegnazione dei lotti per l'edilizia popolare nello scorso consiglio comunale, ha spinto il gruppo consiliare del Partito Democratico ad inviare una richiesta di convocazione urgente del consiglio sul punto: "Edilizia economico-popolare: assegnazione del lotto 43".
Nella richiesta, presentata ieri, i consiglieri del PD chiariscono la propria posizione.
In premessa precisano che, «sensibili alla politica della casa», registrano «la sollecitazione urgente dell'Ater in merito ai finanziamenti disponibili per la realizzazione da parte dell'istituto di alloggi a Vasto», da destinare alle categorie meno abbienti.
Poi i Consiglieri del PD spiegano che tale lotto può essere assegnato all'ATER perché l'ex art.35 legge 865/1971 recita testualmente: «Tra più istanze concorrenti è data la preferenza a quelle presentate da enti pubblici istituzionalmente operanti nel settore dell'edilizia economica e popolare e da cooperative edilizie a proprietà indivisa».
In sostanza l'Ater quale ente pubblico, ha un titolo di privilegio rispetto alle normali cooperative che dopo la costruzione passano in proprietà le abitazioni ai singoli soci.
«Verificato che sul lotto 43 esistono solo due domande, una dell'Ater e un'altra di una cooperativa di secondo tipo e che non ci sono contenziosi in corso» tale lotto può essere subito assegnato all'Ater, anche perché «a differenza di altri lotti non c'è bisogno di comparazione di domande o di fissare criteri per l'assegnazione», come nel caso in cui tutte le cooperative sono di secondo tipo, tutte pari-ordinate, tutte con gli stessi diritti.
Chiarito il concetto che la legge assegna «la preferenza» all'Ater, in quanto ente pubblico, i consiglieri del PD aggiungono che «se in tale assise saranno pronte e complete le istruttorie degli altri lotti, potranno essere discusse anche le altre eventuali assegnazioni».


20/12/2007 9.50