Passa all’unanimità alla Provincia il Piano territoriale attività produttive

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1207

Passa all’unanimità alla Provincia il Piano territoriale attività produttive
CHIETI. Nella seduta di ieri il Consiglio Provinciale di Chieti ha approvato, all’unanimità, il Piano Territoriale delle Attività Produttive (PTAP). Un documento, la cui redazione era stata avviata dalla precedente amministrazione, che trova attuazione, passando attraverso la concertazione e la consultazioni tra i tre Consorzi industriali, il partenariato sociale ed istituzionale, rispettivamente le categorie produttive ed i comuni.
«E' un atto programmatico di grande importanza», ha affermato l'assessore, Giovanni Di Fonzo (Attività Produttive), «che disegna lo scenario complessivo dello sviluppo futuro della Provincia e non solo per l'economia legata all'industria, ma l'insieme delle attività produttive che passano attraverso i settori dell'artigianato, del turismo del commercio e dell'agroalimentare».
Sempre all'unanimità il Consiglio provinciale ha vota per l'inserimento dell'area destinata al futuro Campus della Metalmeccanica che dovrà sorgere in Val di Sangro.
«Un'operazione», ha concluso l'assessore, «che nobilita e dà slancio al piano approvato, per la particolarità rappresentata da un importante insediamento nel campo della ricerca e della sperimentazione tecnologica».
Anche l'assessore all'Urbanistica Luciano Nelli ha evidenziato la collegialità ed il confronto attraverso il quale si è giunti alla redazione del Ptap.
«Si è riusciti a coordinare la politica urbanistica con i tre consorzi industriali», ha detto Nelli, «attraverso anche l'analisi e la riflessione sui punti di criticità del sistema produttivo provinciale. Ora i Comuni acquisiscono un nuovo ruolo, ha continuato l'assessore, partecipando alla predisposizione del Piani Regolatori dei consorzi Industriali che dovranno tener conto delle infrastrutture, dei trasporti e della logistica a favore delle aree produttive, ma relazionate ed integrate con le realtà urbane delle municipalità interessate».
«E' un atto di estrema importanza», sottolinea il Presidente Sen. Tommaso Coletti, «che contribuirà al rilancio dell'economia della nostra provincia».

13/12/2007 11.40