Tribunale di Ortona, Aceto (Udeur): «adesso ci penso io»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1735

L’AQUILA. Sulla questione del ridimensionamento del tribunale di Ortona il consigliere Aceto, capogruppo dell’Udeur, partito del ministro della Giustizia Clemente Mastella, assicura: «sempre attento ai problemi del territorio quando incontro il guardasigilli»
« Mastella ha ribadito di aver incaricato il suo sottosegretario Ligotti alla riqualificazione del personale, atto scaturente dal nuovo progetto della Giustizia, che sta cercando di far decollare da quando ha assunto le funzioni di ministro».
Così il capogruppo Udeur Aceto torna a parlare della questione dell'ipotetico ridimensionamento del Tribunale di Ortona.
«Durante i periodici incontri politici che ho con l'Onorevole Mastella», continua il capogruppo abruzzese, «metto sempre in evidenza i problemi della mia regione ed è tra le mie priorità il problema del tribunale di Ortona, così come quello di Chieti. Forse sarebbe più giusto, da parte di qualche personaggio politico locale, raccordarsi con il territorio o con chi ha funzioni in quel territorio, prima di annunciare viaggi presso il Ministero facendoli intendere come risolutori ed apparire come Salvatore della Patria».
Non è solo il Tribunale di Ortona a soffrire in questo momento «ed il mio compito», aggiunge Aceto, «è quello di relazionarmi direttamente con il Ministro anche per le problematiche di Chieti, dove, per esempio, è carente il numero dei cancellieri e sappiamo tutti ciò che rappresenta Chieti come Tribunale, per l'intera Provincia»
E il consigliere regionale si dice pronto a spendersi con Mastella «per far sì che Ortona, con il suo Tribunale, trovi una soluzione gratificante anche per i Comuni di riferimento»

29/11/2007 10.27