Giochi del Mediterraneo. Niente boxe ad Avezzano. La Dca insorge

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1534

AVEZZANO. Il 4 settembre scorso la Provincia dell’Aquila, per bocca dell’assessore Michele Fina, ringraziava pubblicamente con enfasi «il sottosegretario allo Sport Givanni Lolli ed il Presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, per la promessa mantenuta, quella di far svolgere le gare di boxe dei giochi del Mediterraneo 2009 ad Avezzano».
Tuttavia, a seguito di un incontro a Pescara è emerso che i membri del Cijm hanno ribadito che «la boxe non potrà avere luogo ad Avezzano».
A ritornare sull'argomento è il segretario provinciale della Democrazia cristiana per le Autonomie, Massimo Verrecchia, dopo un incontro ad Avezzano con l'assessore allo Sport del Comune di Avezzano, Angelo Petroni ed il capogruppo della DcA in consiglio comunale, Innnocenzo Ranieri, ed il segretario cittadino DcA, Eleuterio Simonelli.
«Auspichiamo – aggiunge - che tale notizia sia priva di fondamento, perché se così fosse sarebbe una cosa molto grave per il territorio della Marsica e per il suo capoluogo Avezzano(L'Aquila), soprattutto dopo i numerosi annunci, non da ultimo quello al Castello Orsini di Avezzano. Per questo motivo abbiamo interessato sia il nostro segretario regionale onorevole, Giampiero Catone, che oggi stesso presenterà un'interrogazione parlamentare al ministro dello Sport, Giovanna Meandri, soprattutto dopo le rassicurazioni date nel mese di settembre dal Sottosegretario alla Sport On. Giovanni Lolli, a seguito di una riunione del Comitato di Supervisione dei Giochi, sia il capogruppo in consiglio regionale, Bruno Di Paolo, che attraverso un'interrogazione al Consiglio regionale chiederà chiarimenti al vice presidente della Regione Abruzzo, delegato allo Sport, Enrico Paolini».

28/11/2007 11.29

STATI(FI):«PERCHE' PENALIZZARE SEMPRE LA MARSICA?»

«Niente gare di Boxe dei Giochi del Mediterraneo ad Avezzano? Sarebbe l'ennesima beffa ai danni di Avezzano e della Marsica», così esordisce Daniela Stati, Vice Presidente del Consiglio regionale, in merito all'annuncio dato dal Presidente della Boxe Avezzano, Marino.
«Purtroppo – continua la Stati – devo riconoscere che non mi sbagliavo assolutamente circa due anni e mezzo fa, precisamente nel luglio del 2005, all'epoca della querelle tra il Presidente Del Turco e i vertici del Comitato dei Giochi del Mediterraneo, quando denunciai la mancanza di rispetto e di attenzione verso la Marsica, esclusa da ogni iniziativa dei Giochi. Da allora si sono succedute nella nostra Marsica visite e rassicurazioni istituzionali, lettere d'impegno che garantivano la presenza di Avezzano nel cartellone dei Giochi».
«Come la mettiamo ora? Dove sono ora tutti coloro che hanno indetto incontri e convegni per annunciare ciò che si sta per rivelare solo una “presa in giro?”. Cosa stanno facendo i nostri Rappresentanti marsicani della Giunta regionale – dice la Stati – per evitare che ciò accada ?». «Ancora una volta la Marsica rischia di rimanere nell'angolo; gli ospedali ridimensionati, l'Ente d'ambito marsicano, il migliore d'Abruzzo per risultati, cancellato, ora “la storiaccia” dei Giochi, alla faccia di chi andava dicendo che “i Giochi devono diventare un momento fondamentale per la crescita abruzzese, una importante vetrina per la nostra Regione, un evento socio-economico-culturale-sportivo destinato a cambiare il volto del Nostro Abruzzo».
29/11/2007 8.38