Il ritorno di Orlando (Rc) legato ad un ultimatum

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1297

L'AQUILA. «Condividere obiettivi e metodologia di lavoro»: questa la via per il ritiro delle dimissioni di Angelo Orlando da presidente della commissione bilancio.
Si è svolto l'altro ieri l'incontro tra la segreteria regionale del Prc, il Gruppo consiliare e la rappresentanza istituzionale regionale del Prc.
All'ordine del giorno la verifica dell'impegno istituzionale di Rifondazione nella maggioranza regionale abruzzese e le dimissioni da presidente della Commissione Bilancio del compagno Angelo Orlando.
Rifondazione Comunista condivide le critiche rivolte al lavoro istituzionale, formulate da Angelo Orlando e propone alle altre forze della maggioranza «un confronto politico per rilanciare la coalizione a partire dal prossimo bilancio e dal necessario ridimensionamento e riqualificazione del bilancio della Sanità».
In particolare Rifondazione propone la definizione di «un protocollo di comportamento» che corregga il metodo sin qui seguito, «prevedendo prima la discussione e la condivisione nell'ambito della maggioranza degli obiettivi istituzionali, valorizzando l'attività consiliare e delle Commissioni e garantendo la presenza fisica e politica della maggioranza stessa». Inoltre il partito di estrema sinistra chiede che in consiglio regionale «impegnino al voto la maggioranza solo proposte condivise e precedentemente discusse evitando quanto accaduto anche recentemente con la presentazione di improvvisate ed errate risoluzioni sui problemi più disparati (es. piano commerciale)» e ci sia «la definizione di un quadro chiaro di tutti i fondi a disposizione della Regione a partire da quelli nazionali e comunitari, consentendo così di predisporre un bilancio sia dei singoli assessorati sia complessivo della Regione, che tenga conto delle diverse opportunità di finanziamento nei vari settori».
Rifondazione chiede inoltre una verifica sugli effetti degli strumenti finanziari adottati dalla precedente Amministrazione regionale (es.
derivati, swap, procedure di cartolarizzazione etc...).
02/11/2007 11.48