Sanità Abruzzo, Prodi: «nessun commissariamento»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1357

ABRUZZO. «Quella del commissariamento dell'Abruzzo è una preoccupazione lontana dalle intenzioni del Governo». Ad assicurarlo, secondo Del Turco, il presidente Prodi, nell'incontro di ieri.

L'orientamento del presidente del Consiglio, Romano Prodi, sulle vicende legate al ripiano del deficit sanitario in Abruzzo, è stato annunciato dal presidente della Giunta regionale, Ottaviano Del Turco, che ha riferito passi del colloquio avuto ieri a Roma con Prodi.
La notizia è stata resa nota nel corso della conferenza stampa convocata per illustare il progetto "Sole 24ore Sanità-Abruzzo", alla presenza dell'assessore alla Sanità, Bernardo Mazzocca, e dei vertici giornalistici ed amministrativi del quotidiano Il Sole24Ore.
«Prodi - ha spiegato Del Turco - è uomo leale, concreto e, soprattutto non bara. Ha riconosciuto all'Abruzzo sforzi eccezionali. Dopo un anno di duro lavoro quella del commissariamento non sarebbe una bella risposta».
Secondo il presidente Del Turco andrebbe collocata su un piano diverso «la gestione delle conseguenze della stretta del Governo sui bilanci delle regioni in difficoltà, in ordine alla quale - ha aggiunto il Presidente - Prodi si è riservato di farci delle proposte».
Citando, questa volta scherzosamente, passaggi del colloquio con Romano Prodi a proposito della «difficoltà delle buone notizie a penetrare», il presidente ha annunciato per il settore sanità un impegno straordinario di informazione «costante e qualificata», sia rivolta agli operatori e sia rivolta ai cittadini, grazie al progetto con il Sole 24Ore.
«Vogliamo che la sanità abruzzese faccia notizia con i suoi guai ma anche con le sue buone notizie», ha detto Del Turco. Il progetto, che come ha spiegato l'assessore, Bernardo Mazzoca, non «sottrarrà neanche un euro ai fondi destinati ai livelli assistenziali, giacchè sono messi a disposizione del Governo proprio per le attività di informazione».
L'assessore, Bernardo Mazzocca, ha definito una «necessità quella di informare. Spiegheremo tutto in in trasparenza».
12/10/2007 13.14