Dall’Aquila appello contro la pena di morte

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1390

L'AQUILA. Tutte le istituzioni locali abruzzesi per l'abolizione della pena di morte.
È il senso della manifestazione che il Comune dell'Aquila ha organizzato oggi nella sala consiliare di Palazzo Margherita in occasione della prima Giornata europea per l'abolizione della pena di morte.
La manifestazione ha visto la presenza degli studenti di alcune scuole della città con quattro alunni delle scuole elementari che hanno letto alcuni brevi elaborati sulla pena di morte. Alla Giornata europea per l'abolizione della pena di morte ha aderito anche la Regione Abruzzo che con il suo presidente, Ottaviano Del Turco, ha presenziato alla manifestazione di Palazzo Margherita.
«L'opera di sensibilizzazione contro la pena di morte non deve mostrare mai segni di fatica e cedimento», ha detto il presidente Del Turco.
«E queste sono manifestazione che servono - ha aggiunto - perché solo qualche anno fa quando insieme con altri sette parlamentari aderii all'associazione 'Nessuno tocchi Caino', eravamo i soli in Parlamento a portare avanti questa battaglia. Ora, invece, abbiamo un presidente del Consiglio che all'assemblea generale dell'Onu porta avanti per l'Italia una battaglia di grande civiltà contro la pena di morte e per una moratoria».
Il presidente della Regione a chiusura della manifestazione ha invitato cittadini, istituzionali locali, nazionali e internazionali a «combattere la battaglia perché sia cancellata la pena di morte da tutti i codici penali del mondo».

10/10/2007 13.44