L’irpef non scende, il ticket non abrogato: sindacati e Regione ancora distanti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1257

ABRUZZO. Proseguono gli incontri ma le distanze sembrano aumentare sempre più.Pare non ci sia accordo su nulla e pure su quelli trovati un tempo sembra dover ricominciare da capo. Conti, ticket, tasse il disaccordo è totale tra l’assessore al bilancio ed i sindacati.

ABRUZZO. Proseguono gli incontri ma le distanze sembrano aumentare sempre più.Pare non ci sia accordo su nulla e pure su quelli trovati un tempo sembra dover ricominciare da capo. Conti, ticket, tasse il disaccordo è totale tra l'assessore al bilancio ed i sindacati.


«Sulla finanziaria regionale per il 2008 la situazione dei conti regionali è drammatica, come è noto», spiega Roberto Campo della Uil, «L'Assessore al Bilancio ha dichiarato di condividere l'opinione delle parti sociali sull'imperativo di evitare qualsiasi ulteriore incremento delle tasse regionali nella Finanziaria regionale 2008, e ha preannunciato che l'alternativa all'aumento delle tasse sono tagli molto pesanti. La nostra valutazione è che il fatto che la sola alternativa alle tasse siano tagli che potrebbero incidere non solo sul superfluo (ben vengano), ma anche sul necessario, dipende dalla debolezza del cambiamento sinora realizzato, a partire dalla Sanità. Chiediamo, inoltre, che anche il disavanzo amministrativo sia oggetto di un'azione di risanamento con obiettivi precisi e verificabili. È necessario, pertanto, un confronto non solo contabile, ma politico, su un'azione riformatrice più coraggiosa da mettere in atto per non sacrificare servizi buoni e prospettive di sviluppo».
Che dire della prospettiva della riduzione dell'addizionale regionale Irpef?
Nell'incontro di ieri l'Assessore ha condiviso anche la richiesta di programmare il rientro nel triennio dai massimali dell'Addizionale Irpef e dell'Irap, ma questo obiettivo non è esplicitato nella bozza di DPEFR 2008-2010 che è stata consegnata ai rappresentanti sindacali.
Ed è chiaro che la triplice si aspetta una modifica del documento che non lasci dubbi in proposito.
«Per quanto riguarda i ticket», continua Campo, «abbiamo rilevato, inoltre, che la bozza di DPEFR prevede di mantenere in vigore fin ad almeno tutto il 2009 i ticket farmaceutici, senza recepire in alcun modo l'accordo sindacale che ne stabiliva l'abrogazione, sul quale da mesi si attende in via libera dal governo nazionale. Non tollereremo ulteriori ambiguità su questo punto da parte della Giunta Regionale, né è accettabile l'atteggiamento del Ministero della Salute».
L'Assessore ha accolto invece la richiesta di organizzare una sessione tecnica per fare il punto sulle discordanze di dati, soprattutto tra Bilancio e Sanità.
Chiarire i dati significa chiarire i termini del problema da affrontare, operazione ancora oggi non compiuta.
Il 3 ottobre avrà luogo l'incontro sul DPEFR 2008-2010. Successivamente, verrà fissata una nuova data sulla Finanziaria regionale 2008, con la presentazione del quadro finanziario.

29/09/2007 10.59